AIRE - Anagrafe degli italiani residenti all'estero
Ufficio di riferimento: Anagrafe

Indirizzo Palazzo Rinaldi - Piazza Rinaldi, 1 - 31100 Treviso
Telefono 0422 658221
Fax 0422 658209
E-mail anagrafe@comune.treviso.it
Orario
  Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
Mattina  8.30-12.30 8.30-12.30

 

10.30-12.30


 8.30-12.30 8.30-12.30

 9.15-11.30

aperto solo per: certificati, autentiche di firme, copia.

Rilascio carte di identità

solo su appuntamento

Pomeriggio    

 14.30-16.30

   

Sabato mattina gli sportelli sono aperti solo per: certificati, autentiche di firme, autentiche di copia. Rilascio carte di identità solo su appuntamento, gli altri sportelli sono chiusi.

N.B. Sabato 2 novembre  2019 l'ufficio Anagrafe sarà CHIUSO


 








Di cosa si tratta

L'iscrizione all'AIRE - Anagrafe degli italiani residenti all'estero- viene effettuata:

  • per trasferimento della residenza dal Comune di Treviso all'estero, per un periodo superiore a 12 mesi;
  • per trasferimento dall'A.I.R.E. di altro comune su richiesta dell'interessato, avendo componenti del proprio nucleo familiare iscritti nell'A.I.R.E. o nell'anagrafe della popolazione residente del Comune di Treviso;
  • a seguito della registrazione dell'atto di nascita avvenuta all'estero, presso l'ufficio dello stato civile del Comune di Treviso ;
  • per acquisizione della cittadinanza italiana da parte di persone residenti all'estero.

L'iscrizione all'A.I.R.E. per trasferimento della residenza da un comune italiano all'estero viene effettuata in base a dichiarazione di residenza all'estero resa al Consolato da persona legittimata.

L'eventuale dichiarazione di trasferimento di residenza all'estero resa al Comune di ultima residenza in Italia (modulo allegato), deve essere seguita, entro 90 giorni, dalla dichiarazione al Consolato o dalla comunicazione d'ufficio dal Consolato.

Se entro un anno il Comune non riceve dal Consolato la richiesta di inserimento nell'A.I.R.E., il dichiarante verrà cancellato dall'Anagrafe dei residenti per irreperibilità accertata, con conseguente segnalazione al Prefetto.


Come fare

Il modulo per dichiarare il trasferimento della residenza all'estero deve essere compilato, sottoscritto e presentato all'ufficio anagrafe del comune dove il richiedente risiede, ovvero inviato agli indirizzi pubblicati nell'intestazione di questa scheda per raccomandata, per fax o per via telematica.

Quest'ultima possibilità  è consentita ad una delle seguenti condizioni:
a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
b) che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità  elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;
d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità  del richiedente siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.


Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento di riconoscimento del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente. Se queste sono maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

Il richiedente deve compilare il modulo per sè e per le persone sulle quali esercita la potestà  o la tutela.

Ogni eventuale cambio di indirizzo all'estero dovrà  essere tempestivamente comunicato all'ufficio consolare nella cui circoscrizione si trova la nuova abitazione.

Per gli iscritti all'A.I.R.E., l'Anagrafe rilascia i seguenti documenti:

  • certificato di cittadinanza riferito alla data di iscrizione all'AIRE;
  • certificato di iscrizione all'AIRE;
  • stato di famiglia;
  • carta d'identità .

Soggetti che non devono iscriversi all'AIRE:

  • coloro che si recano all'estero per motivi di durata limitata (fino ad un massimo di 12 mesi)
  • cittadini che si recano all'estero per l'esercizio di occupazioni stagionali;
  • dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all'estero e le persone con essi conviventi;
  • i militari in servizio presso gli uffici e le strutture della NATO.



Normativa di riferimento

  • Legge 27.10.1988 n. 470;
  • D.P.R. 30.05.1989 n. 223.
  • D.L. 09/02/2012 n. 5 convertito in L. 04/04/2012 n. 35


Link (esterno)

Guida per gli italiani residenti all'estero (Ministero dell'Interno - Direzione Centrale Servizi Demografici)

Ultimo aggiornamento: 2019-03-21 12:17:38


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):