Tu sei qui: Home - Io sono... - Automobilista
Cambio di residenza
Ufficio di riferimento: Anagrafe

Indirizzo Palazzo Rinaldi - Piazza Rinaldi, 1 - 31100 Treviso
Telefono 0422 658221
Fax 0422 658209
E-mail anagrafe@comune.treviso.it
Orario
  Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
Mattina  8.30-12.30 8.30-12.30

 

10.30-12.30


 8.30-12.30 8.30-12.30

 9.15-11.30

aperto solo per: certificati, autentiche di firme, copia e rilascio carte di identità*

Pomeriggio    

 14.30-16.30

   

Sabato mattina gli sportelli sono aperti solo per: certificati, autentiche di firme, autentiche di copia e rilascio carte di identità, gli altri sportelli sono chiusi.

N.B. Sabato 17 agosto 2019  e sabato 2 novembre  2019 l'ufficio Anagrafe sarà CHIUSO


 







Di cosa si tratta

Per cambio di residenza si intende il trasferimento a Treviso da un altro comune italiano o dall'estero.

Quando fare la dichiarazione

Entro il termine di 20 giorni dal verificarsi dell'evento.

Chi deve fare la dichiarazione

Ciascun componente della famiglia per sè e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela. Gli altri componenti maggiorenni della famiglia, dovranno controfirmare la domanda o rilasciare una delega scritta alla persona che presenta la domanda.

Se una persona cambia residenza, entrando in una famiglia anagrafica già iscritta, deve far firmare ad un componente maggiorenne della famiglia che lo accoglie una dichiarazione, accompagnata da fotocopia di un documento di identità di chi ha firmato.

Come fare la dichiarazione

E' necessario rendere la dichiarazione sull'apposito modello predisposto dal Ministero dell'Interno e presentarla con originali e fotocopie dei documenti obbligatori direttamente allo sportello dell'ufficio Anagrafe oppure trasmetterla con le seguenti modalità:

  • via fax al n. 0422 658209;
  • con raccomandata all'indirizzo del Comune di Treviso Via Municipio, 16 -31100 Treviso, apponendo sulla busta la dicitura VARIAZIONE ANAGRAFICA;
  • per via telematica ad una delle seguenti condizioni:
  1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  2. che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carte di identità elettronica, della carta nazionale dei servizi o con strumenti che consentono l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  3. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata (PEC) del dichiarante all'indirizzo postacertificata@cert.comune.treviso.it;
  4. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento di identità siano acquisiti mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice;
  5. i documenti devono essere allegati alla e-mail e non inclusi come immagini;
  6. gli allegati non devono essere nè compressi nè zippati.

Documenti richiesti

  • fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità del dichiarante e di tutte le persone che trasferiscono la residenza insieme al dichiarante;
  • fotocopia del codice fiscale di tutti i componenti della famiglia;
  • fotocopia della patente di guida e numero di targa degli autoveicoli, rimorchi, motoveicoli e ciclomotori dei componenti della famiglia interessati al cambio di residenza;
  • per gli effetti del D.L. n. 47/2014 "lotta all'occupazione abusiva di immobili è necessario esibire documentazione idonea a dimostrare il titolo di possesso dell'immobile e relativa fotocopia (titolo di proprietà, contratto di locazione in originale o copia autenticata), oppure dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà. La domanda di iscrizione anagrafica priva di idonea documentazione o in alternativa d'autocertificazione, sarà dichiarata "inammissibile".
N.B. gli impiegati comunali non possono fare fotocopie.


Per i cittadini di paesi appartenenti all'Unione Europea ed equiparati si applicano le regole stabilite dal D. Lgs n. 30 del 06/02/2007, in attuazione della direttiva europea n. 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell'Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli stati membri (per ulteriori dettagli, documenti da allegare e a quali paesi si applica vedere l'allegato: info per cittadini UE e allegato B).

Per i cittadini di paesi non appartenenti all'Unione Europea ed equiparati occorre il passaporto in corso di validità e la regolarità del soggiorno (per ulteriori dettagli vedere l'allegato: info per cittadini stranieri extra UE e allegato A).

Chi trasferisce la residenza dall'estero deve presentare atti autentici che comprovino la composizione della famiglia e il certificato di matrimonio se coniugati all'estero (ORIGINALE E FOTOCOPIA). I documenti rilasciati nel proprio paese di origine, per avere valore legale in Italia, devono essere tradotti e legalizzati, ove occorra (per ulteriori dettagli vedere allegato relativo alla legalizzazione - documentazione) .

Condizioni di ricevibilità della dichiarazione

Ai fini della registrazione della dichiarazione occorre che il modello sia compilato nelle parti obbligatorie e sottoscritto da tutti i componenti maggiorenni.

L'Iscrizione anagrafica dei cittadini di stati non appartenenti all'Unione Europea è subordinata alla presentazione, unitamente alla dichiarazione, dei documenti attestanti la regolarità del soggiorno (originale e fotocopia).

Avvertenze

L'ufficio Anagrafe accerta presso il Comando della Polizia Locale la sussistenza dei requisiti previsti per l'iscrizione anagrafica. L'iscrizione anagrafica si intende confermata se dopo 45 giorni dalla dichiarazione, il cittadino non riceve la comunicazione di requisiti mancanti.

Se nel corso degli accertamenti emergono delle discordanze con la dichiarazione resa, si applicano gli art. 75 e 76 del DP. n. 445/2000 per cui il dichiarante decade dai benefici acquisiti, sarà cancellato dall'anagrafe con decorrenza dalla data della dichiarazione e sarà segnalato all'autorità di pubblica sicurezza per il possibile reato di falsa dichiarazione.

Procedimenti collegati

I tagliandi di aggiornamento dei libretti di circolazione verranno trasmessi all'indirizzo dell'interessato dalla Motorizzazione Civile di Roma entro 180 giorni. Decorso il termine indicato, in caso di mancata ricezione, il cittadino deve rivolgersi al numero verde 800 232323 o collegarsi al sito dell'automobilista per le necessarie verifiche.

Responsabile del procedimento

L'Ufficiale d'Anagrafe



Ultimo aggiornamento: 2019-03-21 12:26:08


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):