Tu sei qui: Home
Certificato di idoneità alloggio
Ufficio di riferimento: Anagrafe - Sportello Idoneita'  alloggio

Indirizzo Palazzo Rinaldi - Piazza Rinaldi,1 - 31100 Treviso
Fax 0422 658209
E-mail anagrafe@comune.treviso.it
Orario

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
Mattino

domande su appuntamento

e ritiro attestazioni

-----
----- -------

----------


Come fissare un appuntamento

per fissare un appuntamento bisogna rivolgersi alla sede di Palazzo Rinaldi 1/B presso il servizio uscieri nei giorni di martedì, giovedì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00


Di cosa si tratta

Il certificato di idoneità dell'alloggio è un documento che attesta l'abitabilità dell'alloggio secondo parametri stabiliti dalla legge e può essere rilasciato solo per le abitazioni che si trovano nel Comune di Treviso.
Il certificato di idoneità alloggiativa serve per:

  1. sottoscrivere il Contratto di soggiorno per lavoro subordinato (art. 5-bis del D.Lgs. 286/98);
  2. ottenere:
  • il permesso di soggiorno per Lavoro Autonomo (art. 26 del D.Lgs. 286/98);
  • il permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare e per familiari al seguito (art. 6 D.P.R. 39;
  • il permesso di soggiorno per coesione familiare (art. 30 del D.Lgs. 286/98);
  • il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (art. 9 del D.Lgs. 286/98).

Requisiti minimi di superficie degli alloggi in relazione al numero degli occupanti (D.M. 5 luglio 1975)

Sono previste  superfici minime per i vani abitabili: stanze da letto (mq 9 per una persona e mq 14 per due persone) e vano cucina soggiorno di almeno mq 14. I locali devono essere dotati di finestre apribili.
Per i monolocali è prevista una superficie minima di mq 28 per una persona e mq 38 per due persone.
Nel caso di un figlio di età inferiore agli anni 14 al seguito di uno dei genitori, l'idoneità abitativa può essere sostituita dal consenso del titolare dell'alloggio nel quale il minore effettivamente dimorerà.

Chi può fare richiesta

  • il proprietario dell'alloggio
  • il conduttore del contratto di locazione
  • la persona che è ospite residente o domiciliato
  • chi ha disponibilità dell'alloggio a seguito contratto di comodato

Dove rivolgersi

La richiesta del certificato di idoneità alloggio va presentata presso il servizio Anagrafe- Sportello n. 1 Idoneità Alloggio, solo su appuntamento.

Integrazione di documenti: i documenti integrativi di richieste già presentate si consegnano allo Sportello 1 il venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30

Il tempo massimo per l'istruttoria della pratica è di 180 giorni;

Come fare
 
Per ottenere il certificato occorre presentare la domanda ed i documenti in originale insieme ad una copia.
La domanda per il rilascio/rinnovo del certificato di idoneità dell'alloggio va redatta utilizzando il modulo  scaricabile sul portale del Comune di Treviso o disponibile presso gli uscieri della sede di Piazza Rinaldi  e corredata dei seguenti documenti:

  • Documento di identità del richiedente e titolo di soggiorno:
    - Carta di identità italiana o carta di identità rilasciata dallo stato di appartenenza (per cittadini UE) o passaporto
    - Permesso/carta di soggiorno
    - Kit postale di rinnovo in caso di titolo di soggiorno scaduto
    - Fotocopia del passaporto del beneficiario dell'attestato di idoneità alloggiativa se diverso dal richiedente;
  • n. 1 marca da bollo da euro 16,00 per la domanda;
  • ricevuta di versamento di euro 65,00  sul conto corrente postale n. 11208311 intestato a Azienda ULSS N. 9 Treviso - Dipartimento Prevenzione Serv. Tesoreria - Causale: Diritti Idoneità Alloggiativa;
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio, rilasciata dal proprietario dell'immobile con la quale lo stesso dichiara di essere a conoscenza del ricongiungimento o coesione di altra persona presso l'alloggio oggetto della richiesta;
  • ricevuta di avvenuto pagamento TIA (Tariffa di Igiene Ambientale ) o denuncia di nuova utenza;
  • Al ritiro del certificato si dovranno pagare euro 20,00 per diritti comunali e euro 16,00 in contanti per l'imposta di bollo da assolvere in modo virtuale ;

La domanda può essere inoltrata da terza persona purchè munita di delega.

Nota bene: occorre allegare a tutte le dichiarazioni sostitutive di atto notorio la fotocopia del documento di identità del dichiarante.

Documenti da presentare in caso di:

Abitazione in proprietà:
  • Titolo di proprietà o di usufrutto (rogito, atto di successione, atto di divisione, ...).

 Abitazione in affitto o comodato:

  • Contratto di affitto o comodato registrato presso l'Agenzia delle Entrate ( modello F23)
  • se l'abitazione è concessa in comodato, produrre anche il titolo di proprietà di chi concede il comodato

 Se il contratto/comodato è intestato a più persone, di tutti gli intestatari occorre:

  • la firma per assenso sulla richiesta di attestazione di idoneità alloggiativa;
  • la fotocopia del documento d'identità.


Se il contratto d'affitto è scaduto, occorre presentare:

  • il contratto scaduto;
  • la dichiarazione sostitutiva di atto notorio del proprietario che attesta il rinnovo automatico della locazione;
  • la ricevuta di pagamento dell'ultima annualità di registrazione (modello F23).


Residenza presso l'abitazione del datore di lavoro

  • titolo di proprietà o contratto d'affitto dell'alloggio intestato al datore di lavoro;
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio del datore di lavoro che mette a disposizione una porzione del suo alloggio .


Alloggio intestato a una società che mette lo stesso a disposizione di un suo dipendente

  • contratto dell'alloggio (rogito notarile o contratto di locazione che dimostrino la proprietà/titolarità  dell'alloggio in capo alla società).
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio del legale rappresentante;

 
Abitazione non intestata al richiedente

  • titolo di proprietà o contratto d'affitto dell'alloggio;
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio dell'ospitante
  • copia della dichiarazione di ospitalità di cui all'art. 7 D. Lgs 286/1998 con prova della ricezione da parte della Questura di Treviso




Normativa di riferimento

  • L.R. N. 10/1996
  • D.M. Sanità 05/07/1975
  • D.Lgs n. 286/1998 e successive modifiche e integrazioni
  • D.P.R. n. 394/199
  • L. 15/07/2009 n. 94
  • Circolare Ministero Interno prot. n. 7170 del 18/11/2009

     collegamento alla Guida Stranieri



Ultimo aggiornamento: 2019-04-02 13:32:53


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):