Tu sei qui: Home
Regolazione delle acque pubbliche
Ufficio di riferimento: Gestione e controllo acque

Indirizzo Piazza delle Istituzioni, 10 edif. D (Cittadella Appiani) - 31100 Treviso
Telefono 0422 658537 - 0422 658576
Fax 0422 658482
E-mail gestionecontrolloacque@comune.treviso.it
Sito web http://www.comune.treviso.it/index.php?option=com_content&view=section&id=7&Itemid=780
Orario

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
Mattina  9.00-12.00
 9.00-12.00
9.00-12.00
9.00-12.00
 9.00-12.00

Pomeriggio  15.00-17.00
  15.00-17.00



Riceve negli orari solo su appuntamento


Di cosa si tratta

L'intervento di regolazione delle acque pubbliche serve ai privati cittadini o a ditte che devono effettuare lavori di manutenzione di edifici (es. imbiancare muri, riparare impianti) a ridosso di corsi d'acqua pubblici.

L'ufficio gestione e controllo acque autorizza ed effettua la regolazione dei livelli delle acque dei corsi d'acqua di propria competenza quando la ditta e/o il privato cittadino ha la necessità di effettuare lavori vari.

A chi si rivolge

A privati cittadini proprietari di edifici, amministratori di condominio, ditte esecutrici dei lavori.

Come fare

Per avere l'autorizzazione l'interessato deve presentare domanda tramite un tecnico incaricato, utilizzando il modulo scaricabile da questo sito web.

Alla richiesta va allegata una relazione tecnica contenente:

  1. Periodo richiesto per la regolazione del livello dell'acqua espresso in n. giorni (dal...al...);
  2. Parere / autorizzazione del Genio Civile (se trattasi di manufatti e/o corsi d'acqua demaniali);
  3. soluzione, approvata dal Genio Civile competente, per la protezione del cantiere in caso di riassetto dei livelli dei corsi d'acqua che il Comune potrà attivare in qualsiasi momento, anche senza preavviso;
  4. n. telefonico reperibile h 24, per eventuali urgenti comunicazioni anche notturne durante il periodo di modifica livelli richiesto;
  5. dichiarazione in cui il richiedente si impegna a:
  • rispettare la normativa in vigore in materia di polizia idraulica e di tutela delle acque dall'inquinamento;
  • rispettare il regolamento di fognatura comunale;
  • rispettare ed osservare tutte le prescrizioni di codesta Amministrazione;
  • assumersi la responsabilità in caso di danni provocati al proprio cantiere ed a terzi a seguito della presente domanda;

   6. elaborati grafici composti da:

  • planimetria catastale;
  • planimetria su CTR con esatta indicazione del tratto interessato.

Quando

La domanda va rivolta all'ufficio almeno 7 giorni prima dell'intervento.



Ultimo aggiornamento: 2016-07-19 12:25:08


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):