Ascensori
Ufficio di riferimento: Artigianato, Agricoltura, Agenzie d'affari, Ascensori e Trasporti

Indirizzo Palazzo Rinaldi - Piazza Rinaldi,1 - 31100 Treviso
Telefono 0422 658425
E-mail protocollo@comune.treviso.it
Orario
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
 9.00-12.00

 orario continuato

9.00-17.00


   


Protocollo Sportello Unico:

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
 9.00-12.00
 8.30-11.30
8.30-11.30 
8.30-11.30
8.30-11.30

Di cosa si tratta

Messa in esercizio di ascensori, montacarichi e apparecchi di sollevamento rispondenti alla definizione di "ascensore" la cui velocità di spostamento non supera  0,15.

A chi si rivolge

  • Proprietari di immobili
  • Amministratori condominiali
  • Ditte manutentrici di ascensori

Come fare

Chi vuole mettere in esercizio un ascensore in un fabbricato di sua proprietà o di cui ha la rappresentanza legale (es. amministratore condominiale) deve presentare la pratica telematica dello Sportello unico per le Attività Produttive (SUAP),  attraverso la piattaforma informatica  www.impresainungiorno.gov.it che consente la predisposizione e l'invio delle pratiche e la gestione delle stesse esclusivamente con modalità telematiche, indicando:
  • indirizzo dello stabile ove è installato l'impianto;
  • velocità, portata, corsa, numero delle fermate e tipo di azionamento;
  • nominativo o ragione sociale dell'installatore dell'ascensore o del costruttore del montacarichi;
  • copia della dichiarazione di conformità di cui all'art. 6 - comma 5 DPR 162/1999 (marcatura CE);
  • nome della Ditta abilitata in base al decreto del MISE 22 gennaio 2008 n.37, cui il proprietario ha affidato la manutenzione dell'impianto;
  • nome del soggetto incaricato di effettuare le ispezioni periodiche sull'impianto che abbia accettato l'incarico.

Modifiche all'impianto

Le modifiche degli elementi dell'impianto relativi a:

  • cambiamento della velocità, della portata, della corsa del tipo di azionamento, quali quello idraulico o elettrico
  • sostituzione di parte essenziali
  • variazione dell'altezza del piano di carico
comportano la presentazione di una pratica telematica al SUAP.


Normativa di riferimento

  • D. LGS. 27 gennaio 2010 n. 17
  • DPR del 30.4.1999 n. 162 e successive modifiche
  • DPR 5 ottobre 2010 n. 214
  • DPR 459/1996
  • Circolare del Ministero dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato n. 157296 del 14.4.1997
  • Decreto del Ministero dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n.37 
  • D. Lgs. n. 17/2010
  • DPR n.241/2010
  • D. Lgs. n.222/2016

 

Note

Si rinnova mediante verifiche periodiche (ogni due anni) effettuate da tecnici abilitati. Tali verifiche devono essere richieste dal proprietario dello stabile o il suo legale rappresentante. Il soggetto che ha eseguito la verifica periodica rilascia al proprietario, nonchè alla ditta incaricata della manutenzione, il verbale relativo e, ove negativo, ne comunica l'esito al competente ufficio comunale per i provvedimento di competenza. In caso di verifica con esito negativo, il competente ufficio comunale dispone il fermo dell'impianto fino alla data delle verifica straordinaria con esito favorevole.


     



Ultimo aggiornamento: 2018-03-08 07:51:18


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):