Tu sei qui: Home
Lotterie, tombole, pesche di beneficenza
Ufficio di riferimento: Carburanti, Pubblico spettacolo e Sanzioni

Indirizzo Palazzo Rinaldi - Piazza Rinaldi, 1 - 31100 Treviso
Telefono 0422 658507
E-mail protocollo@comune.treviso.it
Orario
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
9.00-12.00

orario continuato

9.00-17.00





Protocollo Sportello Unico:

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
9.00-12.00
8.30-11.30
  8.30-11.30 8.30-11.30
8.30-11.30

Di cosa si tratta

I soggetti che intendono svolgere le manifestazioni di sorte locale devono inviare, prima di darvi corso, e comunque prima della comunicazione da fare al Sindaco ed al Prefetto (prevista dal regolamento di cui al DPR 430/2001 art. 14), una autonoma comunicazione al Ministero dell'economia e delle finanze - Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, (per Treviso la sezione dei Monopoli di Stato è quella di Udine), con le modalità dalla stessa stabilita (sito internet .www.aams.it).

Decorsi trenta giorni dalla data di ricezione della comunicazione, senza l'adozione di un provvedimento espresso da parte del Ministero dell'Economia e delle Finanze - Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, si intende comunque rilasciato nulla osta all'effettuazione delle manifestazioni di sorte locale; entro lo stesso termine il Ministero dell'Economia e delle Finanze - Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato può espressamente subordinare il nulla osta all'ottemperanza di specifiche prescrizioni circa le modalità di svolgimento delle attività predette, affinchè le stesse non risultino coincidenti con attività di giuoco riservato allo Stato.

 

A chi si rivolge

A rappresentanti legali di enti morali, associazioni e comitati senza scopo di lucro, aventi scopi assistenziali, culturali, ricreativi, sportivi ONLUS.


Come fare

E' necessario presentare la comunicazione almeno 30 giorni prima della manifestazione di sorte locale (lotteria, tombola, pesca di beneficenza).


Normativa di riferimento

  • DPR 26.10.2001 n. 430
  • DPR 29.09.1973 n. 600 art. 30


Note

I premi delle lotterie, tombole e pesche o banchi di beneficenza sono soggetti alla ritenuta alla fonte a titolo di imposta pari al 10% del valore dei premi, con facoltà di rivalsa da parte dell'ente promotore.

L'estrazione della lotteria e della tombola è effettuata alla presenza di un incaricato del Sindaco. Di dette operazioni è redatto a cura dell'organizzatore apposito verbale del quale una copia è inviata al Prefetto e un'altra consegnata al predetto incaricato.

Gli incaricati sono nominati dal Sindaco e possono essere:

  1. dipendenti dell'Amministrazione comunale;
  2. soggetti esterni individuati specificamente, anche dietro segnalazione dell'organizzatore di persona comunque disponibile e ritenuta affidabile. Detto incarico è a titolo gratuito.

Per le tombole, entro 30 giorni dall'estrazione, l'ente organizzatore presenta all'ufficio comunale competente la documentazione attestante l'avvenuta consegna dei premi ai vincitori. L'Ufficio comunale competente dispone lo svincolo della cauzione.


Ultimo aggiornamento: 2017-01-16 11:10:02


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):