Tu sei qui: Home - Io sono... - Automobilista
Sanzioni Codice della strada
Ufficio di riferimento: Polizia Locale - Ufficio Verbali

Indirizzo Via Castello d'Amore 2/e - 31100 Treviso
Telefono 0422 1915584 (l'operatore risponde il martedý e il sabato dalle 9.00 alle 12.00 e il mercoledý dalle 15.00 alle 18.00
E-mail ufficio.verbali@comune.treviso.it
Orario
  Lunedý Martedý Mercoledý Giovedý Venerdý Sabato
Mattina    9.00 - 12.00
      9.00 - 12.00
Pomeriggio     15.00 -18.00
     

Di cosa si tratta

Le violazioni al codice della strada comportano il pagamento di una sanzione pecuniaria, fissata dalla norma stessa, che prevede un minimo ed un massimo edittale.

A chi si rivolge

Ai conducenti e/o proprietari di veicoli che circolano/sostano sulla area pubblica o aperta al pubblico.

Come fare

TERMINI DI PAGAMENTO SANZIONI - RIDUZIONE DEL 30%

Dal 21 agosto 2013, se il pagamento della sanzione Ŕ effettuato entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica del verbale, l'utente pu˛ usufruire di uno riduzione del 30% della cifra stabilita.

Sono escluse dalla riduzione del 30% le sanzioni relative a violazioni che prevedono la sanzione accessoria della confisca del veicolo, della sospensione della patente di guida o relative a violazioni a regolamenti comunali e leggi diverse dal Codice della Strada.

Dalla data di notifica/contestazione del verbale, si aprono diversi termini relativi alla possibilitÓ di pagamento della sanzione prevista:

-    entro 5 giorni Ŕ possibile pagare l'importo della sanzione ridotta ordinaria, ulteriormente ridotto del 30% (ad esempio: violazione art. 7, divieto di sosta, euro 41,00 , 30% = euro 28,70);

-   dal 6░ giorno fino al 60░ giorno Ŕ possibile pagare l'importo della sanzione ridotta ordinaria (ad esempio: violazione art. 7, divieto di sosta, euro 41,00);

-   oltre il 60░ giorno fino a prima della formazione del ruolo esecutivo, Ŕ possibile pagare l'importo pari alla metÓ del massimo della sanzione edittale (ad esempio: violazione art. 7, divieto di sosta, euro 168,00 : 2 = euro 84,00).

 

Ad esempio, nel caso di cui sopra, violazione art. 7, divieto di sosta:

-   pagare l'importo di euro 28,70 il 6░ giorno dalla data di notifica della violazione non comporterÓ l'estinzione del verbale, perchŔ lo stesso a quella data Ŕ estinguibile soltanto mediante pagamento di euro 41,00.

MODALITA' DI NOTIFICA

LA NOTIFICA A MEZZO POSTA (da quando far decorrere i 5 o 60 giorni?)

Per il destinatario la notifica si perfeziona, ai fini del conteggio dei giorni utili per pagare o ricorrere, nel momento in cui l'atto viene notificato a lui, a terzi o per compiuta giacenza postale.

Il conteggio parte dal giorno successivo. Esempi:

es. 1) ho firmato al postino presso la mia residenza il giorno 05 maggio 2014, l'ultimo giorno utile per beneficiare dello sconto Ŕ sabato 10, l'ultimo giorno utile per pagare l'importo intero Ŕ venerdý 04/07/14;

es. 2) ho firmato al postino presso la mia residenza il giorno 06 maggio 2014, l'ultimo giorno utile per beneficiare dello sconto Ŕ lunedý 12, poichŔ il 5░ giorno Ŕ un festivo, l'ultimo giorno utile per pagare l'importo intero Ŕ sabato 05/07/14;

es. 3) ho firmato al postino presso la mia residenza il giorno 07 maggio 2014, l'ultimo giorno utile per beneficiare dello sconto Ŕ sempre lunedý 12, l'ultimo giorno utile per pagare l'importo intero Ŕ lunedý 07/07/14 poichŔ il 60░ giorno Ŕ un festivo.

LA NOTIFICA PER COMPIUTA GIACENZA

Nel caso di notifica a mezzo posta la legge prevede che oltre al primo avviso (inerente il primo tentativo di notifica) ne venga emesso un secondo da parte dell'ufficio postale (inerente la giacenza), da lasciare nella cassetta postale. In questo caso la notifica si da' per eseguita decorsi 10 giorni dalla giacenza senza ritiro dell'atto. Lo stesso rimane disponibile per il ritiro nei successivi sei mesi (dopodiche' ritorna al mittente).

Esempi:

es. 1) Se la raccomandata viene ritirata presso l'ufficio postale nei 10 giorni, allora si inizia a contare dal giorno successivo a quello in cui si ha firmato;

es. 2) Se la raccomandata viene ritirata oltre i 10 gg il conteggio parte dall'11░.

IL PREAVVISO DI ACCERTATA VIOLAZIONE

E' un atto non obbligatorio che comunque gli operatori di Polizia Locale del comune di Treviso rilasciano salvo che la violazione comporti decurtazione di punti.

Il sistema di calcolo dei gg. 05 per il pagamento della cifra ridotta del 30% Ŕ lo stesso descritto in precedenza.

MODALITA' DI PAGAMENTO DELLE SANZIONI

Le sanzioni per le violazioni al Codice della strada possono essere pagate con le seguenti modalitÓ:

-   presso le ricevitorie del Lotto autorizzate LIS - Codice Istat Comune di Treviso - 026086 (il servizio comporta addebito di commissione);

-   tramite  bollettino di C/C Postale allegato al verbale;

DECURTAZIONE DI PUNTI

In alcuni casi l'avviso di violazione Ŕ riferito ad una sosta irregolare che prevede, oltre alla sanzione pecuniaria, la decurtazione di punti dalla patente di guida del conducente. In tal caso il conducente responsabile della violazione Ŕ invitato a presentarsi presso gli uffici del Comando per ottenere la verbalizzazione a suo carico, senza ulteriori spese di procedimento e notifica, comprendente anche la menzione della sanzione accessoria della decurtazione dei punti dalla patente di guida.

Nel caso in cui la violazione che prevede la sanzione accessoria della decurtazione dei punti dalla patente di guida sia notificata mediante verbale, notificato al proprietario del veicolo, questi ha l'obbligo di comunicare i dati del conducente, al fine della decurtazione dei punti dalla patente di guida, anche se il conducente Ŕ lo stesso proprietario.

A tale scopo viene allegato al verbale un apposito modulo.

Se il conducente Ŕ persona diversa dal proprietario del veicolo, Ŕ reperibile e pu˛ sottoscrivere il modulo, Ŕ sufficiente:

1)  compilare, con i dati richiesti, solo la sezione intestata Ŕ da compilare a cura del conducente "modulo di comunicazione dati del conducente"Ł;

2)  produrre fotocopia della patente / C.Q.C. integrandola della dicitura, datata e sottoscritta: "conforme all'originale in mio possesso"Ł;

3)  trasmettere quanto sopra con le modalitÓ indicate sul modulo stesso, avendo cura di conservare la ricevuta dell'avvenuto inoltro (elettronica, postale, a mano).

 

Nel caso in cui il conducente, diverso dal proprietario del veicolo, non sia reperibile e quindi non possa sottoscrivere direttamente il modulo Ŕ sufficiente:

1)  che il proprietario/obbligato in solido del veicolo compili, con i dati richiesti, la sezione del modulo "proprietario del veicolo: cognome nome"Ł;

2)   dichiarare le generalitÓ del conducente e gli estremi della sua patente di guida (numero patente, se estera anche lo stato estero ove Ŕ stata rilasciata);

3)   trasmettere quanto sopra con le modalitÓ indicate sul modulo stesso, avendo cura di conservare la ricevuta dell'avvenuto inoltro (elettronica, postale, a mano).

 

QUANTI PUNTI HO SULLA PATENTE DI GUIDA?

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha attivato il servizio online di verifica del saldo dei punti sulla propria patente di guida utilizzando il portale dell'automobilista: occorre connettersi al sito www.ilportaledellautomobilista.it e seguire le istruzioni indicate.

E' possibile utilizzare anche l'utenza telefonica a pagamento: 848.782.782; la telefonata pu˛ essere effettuata solo da apparecchio fisso.  

Normativa di riferimento: D.Lgs. n. 285 del 30 aprile 1992 - Nuovo Codice della strada

 Art. 149 c.3 Codice procedura civile - Legge n. 890/82 (notifica postale)

Codice procedura civile artt. 140 e 149 - art. 26 dpr n. 602/73 (notifica cartelle di pagamento) - Legge n. 890/82 (notifiche postali), con modifiche apportate dalla legge n. 80/2005.



Ultimo aggiornamento: 2017-09-27 09:06:16


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):