Attività funebre
Ufficio di riferimento: Commercio fisso

Indirizzo Palazzo Rinaldi - Piazza Rinaldi, 1 - 31100 Treviso
Telefono 0422 658541
Orario
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
 9.00-12.00

 orario continuato

9.00-17.00


 


 








Di cosa si tratta

Attività funebre comprendente tutti i servizi svolti in occasione delle onoranze funebri: disbrigo pratiche amministrative, vendita di casse ed altri articoli funebri, trasporto funebre, trattamenti di tanatocosmesi, attività di recupero cadaveri.

A chi si rivolge

Agli operatori che intendono avviare l'attività.

Come fare

Presentare domanda telematica attraverso il portale dello Sportello Unico Attività Produttive www.impresainungiorno.gov.it seguendo l'apposito percorso previsto per il procedimento.

Quando

Prima di iniziare l'attività.

Dove rivolgersi

Servizio Attività Produttive

Piazza Rinaldi - Palazzo Rinaldi 1° Piano

aperto lunedì 9-12 e mercoledì 9-17

telefono 0422 - 658422 / 658508

Quanto costa

Sono dovuti i diritti di istruttoria SUAP previsti nel tariffario pubblicato sul portale.

Normativa di riferimento

L.R. 18/2010

D.G.R. 982/2014

Note

Requisiti e documentazione essenziale:

Dovranno essere posseduti tutti i requisiti strutturali, gestionali e professionali per l'esercizio dell'attività funebre che comprende ed assicura in forma congiunta l'espletamento delle seguenti prestazioni:

a) disbrigo, su mandato dei familiari o di altri aventi titolo, delle pratiche amministrative inerenti il decesso e organizzazione delle onoranze funebri;

b) vendita di casse ed altri articoli funebri, in occasione del funerale ad esclusione dei prodotti lapidei;

c) preparazione del cadavere e confezionamento del feretro;

d) trasferimento durante il periodo di osservazione e trasporto funebre;

e) trattamenti di tanatocosmesi;

f) recupero di cadaveri, su disposizioni dell'autorità giudiziaria, da luoghi pubblici o privati.

Il possesso dei requisiti dovrà essere soddisfatto nei termini precisati dalla suddetta normativa regionale ed attestato come definito dalla procedura telematica di trasmissione della richiesta.

La domanda di autorizzazione non è richiesta nel caso di apertura di sedi secondarie per imprese già autorizzate ai sensi della LR 18/2010, soggette a comunicazione da presentare sempre attraverso il portale telematico SUAP individuando l'apposito percorso. 


Ultimo aggiornamento: 2017-01-16 11:00:35


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):