Tu sei qui: Home - Io sono... - Contribuente
Richiesta timbratura locandine interno locali
Ufficio di riferimento: Servizio tributario e tariffario - Ufficio pubblicità e pubbliche affissioni.

Indirizzo Cittadella delle Istituzioni - Piazza delle Istituzioni, 49 - 31100 Treviso
Telefono 0422 658716
Fax 0422 658786
E-mail pac@comune.treviso.it
Orario

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
Mattina 8.30-13.30


8.30-13.30

Pomeriggio 15.00-17.30

15,00-17.30



Orario di apertura al pubblico: previo appuntamento


Di cosa si tratta

Di effettuare pubblicità temporanea utilizzando le locandine.

Trattasi di locandine manifesto realizzato su carta, da apporre esclusivamente sulle vetrine all'interno di esercizi pubblici o aperti al pubblico (stadi, impianti sportivi, ecc.), previa timbratura presso l’ufficio Pubblicità, con messaggio pubblicitario di qualsiasi natura.

Non vi è limite alle dimensioni della locandina, bisogna però tenere conto che l’imposta va calcolata in base alla sua superficie e al suo posizionamento all’interno di locali.

Tutte le richieste di timbratura delle locandine esterne dovranno essere presentate per via telematica E-mail pac@comune.treviso.it

A chi si rivolge

Agli utenti che vogliono effettuare pubblicità a carattere commerciale e non.

Come fare

1. Inoltrare la richiesta, utilizzando il "Modulo di richiesta timbratura locandine" allegato, tramite indirizzo:  pac@ comune.treviso.it

La richiesta dovrà essere obbligatoriamente completa di:

- bozza della locandina definitiva

- documento d'identità del sottoscrittore

- documentazione relativa alla presenza di patrocini e/o coorganizzazione da parte di un ente pubblico

- statuto se si tratta di associazione senza finalità di lucro

- statuto più certificazione di iscrizione all’albo se si tratta di una onlus

 

2 L'ufficio Pubblicità, invia conferma di ricevimento della richiesta di timbratura contenente data di consegna del materiale da timbrare e allegata dichiarazione dei mezzi pubblicitari e modello f24 precompilato, in caso di imposta.

Il richiedente dovrà firmare la dichiarazione e restituirla insieme alla ricevuta di avvenuto pagamento, se dovuto.

 La conferma dovrà essere firmata e restituita anche in caso di esenzione.

3 Al ricevimento dichiarazione firmata e della ricevuta di avvenuto pagamento, se dovuto, l’ufficio comunicherà sempre via mail il giorno di consegna delle locandine da timbrare e successivamente il ritiro del materiale.

In caso di mancata presentazione anche di uno solo degli allegati richiesti al punto 2, non si darà corso alla richiesta.

Suddivisione del territorio

Il territorio è suddiviso in n. 2 categorie: SPECIALE e NORMALE

Categoria speciale: comprende il centro storico e le vie di maggior traffico (allegato elenco)

Categoria normale: comprende le strade di periferia (allegato elenco)

Quanto costa

L'imposta sulla pubblicità, tariffa  è mensile ed è così suddivisa:

Categoria Speciale:

- 1 mese (30 gg. consecutivi) Euro 3,87342/mq.

- 2 mesi (60 gg. consecutivi) Euro 7,74685/mq.

- 3 mesi (90 gg. Consecutivi) Euro 11,62028/mq.

- 1 anno (fino al 31/12) Euro 38,73426

Categoria Normale:

- 1 mese (30 gg. consecutivi) Euro 1,54937/mq.

- 2 mesi (60 gg. consecutivi) Euro 3,09874/mq.

- 3 mesi (90 gg. Consecutivi) Euro 4,64811/mq.

- 1 anno (fino al 31/12) Euro 15,49370

Fino a 3 mesi può essere effettuato il versamento per mensilità dal 4° mese in poi il pagamento diventa annuale.

L'esenzione dell'imposta sulla pubblicità per legge è prevista solo nel caso in cui la pubblicità:

 

-  sia effettuata in via esclusiva dallo Stato e dagli enti pubblici territoriali (art. 17 comma 1 lettara g del D.Lgs n.507 del 15/11/1993)

 

- l'Amministrazione comunale, richieda il sostegno finanziario a soggetti privati per la realizzazione di manifestazioni o iniziative di interesse per la città, purchè loghi e simili dei soggetti partecipanti siano di superficie inferiore ai 300 cmq (Regolamento Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni art. 23 comma 6).

 

-  appartenga alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) di cui al D.Lgs.n.460 del 04/12/97, e regolarmente costituite a norma dello stesso decreto.

 

La riduzione del 50% dell'imposta per legge è prevista solo nel caso in cui la pubblicità:

 

-   sia effettuata da comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non abbia scopo di lucro;

 

-   sia relativa a manifestazioni politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropoche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli enti pubblici territoriali;

 

-   sia relativa a festeggiamenti patriottici, religiosi e spettacoli viaggianti e di beneficenza

In tutti gli altri casi viene applicata la tariffa piena.

Normativa di riferimento

L'imposta sulla pubblicità è determinata ai sensi del D.Lgs.n.507/93.

Dove rivolgersi

ll servizio Tributario e tariffario è sempre a disposizione per qualsiasi chiarimento. Si prega di contattare negli orari di ricevimento pubblico.

Note

  


Ultimo aggiornamento: 2020-06-23 08:14:42


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):