Imposta comunale sulla pubblicitĂ 
Ufficio di riferimento: Servizio tributario e tariffario - Ufficio pubblicitŕ e pubbliche affissioni.

Indirizzo Cittadella delle Istituzioni - Piazza delle Istituzioni, 49 - 31100 Treviso
Telefono 0422 658743
Fax 0422 658786
E-mail pac@comune.treviso.it
Orario

Lunedě Martedě Mercoledě Giovedě Venerdě Sabato
Mattina 8.30-13.30


8.30-13.30

Pomeriggio 15.00-17.30

15,00-17.30



Di cosa si tratta

E' un'imposta che si paga per la diffusione di messaggi pubblicitari fatti attraverso forme di comunicazione, visive o acustiche in luoghi pubblici o aperti al pubblico e da tali luoghi percepibili. Gli interessati devono richiedere le autorizzazioni o i permessi previsti dai regolamenti comunali in materia.

L'imposta dipende:

  • dalla tipologia del mezzo pubblicitario
  • dalle dimensioni (espresse in metri quadrati)
  • dalle caratteristiche
  • dall'ubicazione all'interno del territorio comunale
  • dalla durata dell'esposizione

Le superfici inferiori al metro quadrato si arrotondano per eccesso al metro quadrato e le frazioni di esso, oltre il primo, a mezzo metro quadrato.

L'Ufficio PubblicitĂ  rilascia informazioni relativamente al calcolo e al pagamento dell'imposta che deve avvenire sempre prima dell'inizio dell'esposizione.

Come fare per ottenere un'Autorizzazione per l'esposizione di un mezzo pubblicitario

L'interessato deve presentare o spedire la richiesta di autorizzazione, all'Ufficio Protocollo dell'Ente, che a seconda della tipologia del mezzo pubblicitario, provvede ad assegnarlo al competente settore.

La domanda varia a seconda dell'Ufficio a cui va presentata e deve sempre essere effettuata in carta legale. Tutti i modelli sono scaricabili dal sito internet del Comune.

Si ricorda che i mezzi pubblicitari aventi superficie inferiore ai 300cm quadrati non pagano imposta.

Le locandine da esporre, a cura degli interssati, nelle vetrine dei negozi o all'interno dei pubblici esercizi sono autorizzate dall'Ufficio Pubblicità. Pertanto è necessario presentarsi allo sportello con le relative locandine per effettuare la dichiarazione, il pagamento e la timbratura dei manifesti.

Chi rilascia l'autorizzazione

Competenti al rilascio delle varie autorizzazioni sono:

  • il Servizio AttivitĂ  Edilizia per quanto attiene la pubblicitĂ  permanente;
  • il Comando della Polizia Locale per quanto attiene la pubblicitĂ  temporanea effettuata con mezzi pubblicitari esposti nelle piazze del centro storico al di fuori di una manifestazione;
  • il settore Welfare per quanto attiene la pubblicitĂ  temporanea effettuata con mezzi pubblicitari connessi allo svolgimento delle manifestazioni sportive/culturali autorizzate dall'Ente sul proprio territorio;
  • il servizio AttivitĂ  Produttive per quanto attiene la pubblicitĂ  temporanea effettuata con mezzi pubblicitari connessi allo svolgimento delle manifestazioni a carattere commerciale autorizzate dall'Ente sul proprio territorio;
  • il settore Ambiente per quanto attiene la pubblicitĂ  temporanea effettuata con mezzi pubblicitari connessi alle manifestazioni di competenza;
  • il settore Biblioteche e Musei per quanto attiene la pubblicitĂ  temporanea effettuata con mezzi pubblicitari connessi alle manifestazioni di competenza;
  • il servizio tributario e tariffario-ufficio pubblicitĂ  per tutte le rimanenti tipologie di pubblicitĂ  temporanea, previo parere obbligatorio della Polizia Locale.

Ogni Ufficio prevede tempistiche diverse per il rilascio o diniego delle autorizzazioni. Pertanto, prima di presentare qualsiasi domanda, è meglio contattare il relativo Ufficio.

Quando pagare

Il pagamento avviene:

  • contestualmente alla presentazione della dichiarazione di inizio esposizione dei mezzi pubblicitari e in tutti i casi di "inizio pubblicitĂ ", siano essi temporanei che permanenti;
  • entro il 31 gennaio dell'anno di riferimento mediante apposito bollettino di conto corrente postale n. 16347312 in tutti i casi di "rinnovo annuale" di pubblicitĂ  permanente precedentemente denunciata.*

* Poiché l'invio del bollettino è un servizio e non un obbligo, l'ufficio non risponde dell'eventuale mancato recapito postale. I contribuenti sono pertanto invitati, in questo caso, a richiederne copia entro il termine previsto.

Come pagare

Il versamento dell'imposta sulla pubblicità si può fare tramite:

  • bollettino di conto corrente postale n. 16347312 intestato a "Comune di Treviso Servizio Tesoreria - Imposta sulla PubblicitĂ "
  • servizio POS attivo presso l'Ufficio PubblicitĂ  (si possono effettuare pagamenti con Bancomat, Carta di Credito e BancoPosta)
  • bonifico bancario (a partire dal 01/01/2013) presso la Tesoreria comunale: Cassa di Risparmio del Veneto S.p.A. conto 1000/00046657 - intestato a Comune di Treviso - IBAN: IT78 D062 2512 1861 0000 0046 657

Avvertenza

L'affissione non è consentita su muri, alberi, recinzioni, ecc. e su spazi riservati alle pubbliche affissioni.

Il mancato pagamento dell'imposta dovuta costituisce "motivo ostativo" al rilascio di nuove autorizzazioni.



Link

Tariffe, tasse e tributi comunali - Come pagare




Ultimo aggiornamento: 2015-06-26 11:37:38


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):