Tu sei qui: Home - Io sono... - Elettore
Diritto di voto
Ufficio di riferimento: Elettorale

Indirizzo Cittadella delle Istituzioni, edificio E - Piazza delle Istituzioni, 49 - 31100 Treviso
Telefono 0422 658514 - 326 - 515
Fax 0422 658417
E-mail elettorale@comune.treviso.it
Orario ­

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
Mattina 9.00-12.00
9.00-12.00
9.00-12.00
9.00-12.00
9.00-12.00

Pomeriggio 15.15-17.15

15.15-17.15



­

Trova su mappa




Di cosa si tratta

Hanno diritto di voto tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune di Treviso, che compiano il 18° anno di età entro il primo giorno di votazione.

I militari, anche in licenza, gli appartenenti a corpi organizzati militarmente (Corpo forestale e Croce Rossa), alle forze di Polizia e al corpo nazionale dei Vigili del fuoco possono votare in una qualsiasi sezione del Comune nel quale si trovino per causa di servizio.
I degenti nei luoghi di cura (ospedali, case di cura, case di riposo, comunità , etc.) e i detenuti possono votare, previa richiesta, nelle sezioni speciali istituite all'interno delle strutture.

Limitatamente alle elezioni comunali anche i cittadini degli stati membri della Comunità Europea hanno il diritto di elettorato attivo (possono votare) e passivo (possono essere eletti). Vedi scheda: Cittadini Unione europea: votare ed essere eletti - http://www.comune.treviso.it/GuidaAiServizi/dettaglioschedaBE.php?id_scheda=485

Stessa facoltà anche per le elezioni del Parlamento Europeo. Vedi scheda: Cittadini Unione europea: votare ed essere eletti - http://www.comune.treviso.it/GuidaAiServizi/dettaglioschedaBE.php?id_scheda=485

Con l'entrata in vigore della Legge 27.10.2001, n° 459 e del D.P.R. 02.04.2003, n° 104, gli elettori residenti all'estero votano per corrispondenza a meno che esercitino l'opzione per il voto in Italia o risiedano in Stati con i quali il governo italiano non ha raggiunto l'intesa.


A chi si rivolge

Requisito fondamentale è l'appartenenza dell'elettore all'ambito territoriale per il quale si svolge la consultazione.

Per ulteriori informazioni e casi particolari rivolgersi all'Ufficio Elettorale.


Come fare

Documenti necessari per poter votare sono la tessera elettorale unitamente a carta d'identità o altro documento di identificazione munito di fotografia rilasciato da una Pubblica Amministrazione, per esempio: patente, passaporto, libretto di pensione, tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, tessera di riconoscimento rilasciata dall'Unione nazionale ufficiali in congedo d'Italia, purchè convalidata da un comando militare.


Note

I documenti di identificazione sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purchè risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione del votante.

In mancanza di documento l'identificazione può avvenire anche per:

  • attestazione di uno dei componenti del seggio che conosca personalmente l'elettore;

  • attestazione di altro elettore del comune, noto al seggio (provvisto di documento valido), che ne attesti l'identità.


Normativa di riferimento

  • D.P.R. 20 marzo 1967 n. 223 e successive modificazioni;
  • Testo Unico 30 marzo 1957 n. 361 e successive modificazioni;
  • Legge 27 dicembre 2001 n. 459;
  • D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104;
  • Legge Costituzionale su G.U. 18 novembre 2005, n. 269 (.);
  • Direttiva 93/109 del Consiglio dell'Unione europea del 6 dicembre 1993

    Decreto-legge 24 giugno 1994, n. 408, convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1 della legge 3 agosto 1994, n. 483, modificato dalla legge 24 aprile 1998, n. 128;

    Direttiva 94/80/CE del Consiglio del 19 dicembre 1994;

    Decreto legislativo 12 aprile 1996, n. 197.


Ultimo aggiornamento: 2016-07-15 10:54:43


E' stata utile questa pagina?

(opzionale):