(clicca sulle foto per ingrandirle)
Benedizione dei veicoli 1949, tre motocicliBenedizione dei veicoli 1949 sfilata di tre motocicliCentenario della fondazione del Corpo Dicembre 1971, sfilata in divisaComandante Pagnoscin e Gustavo Selva 1952gennaio 1965 befana del vigile urbano
Giugno 1953 Cortile Ca Sugana, con vigili su camionetta e motocicliGruppo Motociclisti 1970 Amadio Campana Armellin Breda Buongiorno PecoloIl corpo dei VigiliIl Corpo nel 1917Il vescovo Mistrorigo inaugura la caserma di Piazza del Duomo 1966
la volante 1917, sette vigili in biciclettaPapa Giovanni Paolo II in visita a Treviso 29-agosto 1979, accoglienza all'elicotteroopolarissima 1966, corsa ciclistica, cinque vigili in divisa, Aiella e Mattiuzzo della Polstrada, vigili Pozzobon R. Ferrara F. e Breda E. Servizio Viabilita Piazzale Pistoiatessera del corpo delle Guardie Municipali di Teso Domenico
Uniforme invernale nel 1971Vigile impegnato in viabilita del cavalcavia della stazione FFSSVigile in Centro 1953vigile motociclista 1953

bando di concorso del 1871Il 13/7/1866 l’ultimo delegato provinciale Austriaco abbandonava la città di Treviso, consegnandola al podestà Luigi Giacomelli.
Nella stessa data, con la distribuzione degli incarichi tra gli amministratori, la direzione interinale di tutti gli uffici per l’ordine pubblico e per la guardia municipale, era affidata al Dott. Gio-Batta Mandruzzato: per la prima volta l’autorità comunale assumeva la responsabilità dell’ordine pubblico.
Il primo regolamento del Corpo dei vigili urbani fu deliberato dal Consiglio Comunale l’8 maggio ed il 14 giugno 1871, ottenendo l’omologa del Ministero dell’Interno 11/7/1871, esso prevedeva un organico di un “Capo” ed otto uomini.
Con delibera 11 luglio 1877 tale forza fu aumentata di due unità e confermata dal regolamento Generale del personale 24/7/1978 n° 2796, oltre che della successiva riorganizzazione interna, attuata con delibera C.C., n° 4267 del 3/8/1880.guardie nel 1878
Il 6 Aprile e 27 luglio 1894 ( delibera approvata dalla GPA il 9/8/1894, n° 7197) il Consiglio Comunale creava il posto di ispettore, confermando il Capo e 10 guardie.
Successivamente il Consiglio Comunale sopprimeva il posto di Ispettore, dandone le mansioni al capo della IV sezione del Comune, e portando altresì a 14 le guardie con deliberazione 22/7/1908 n° 9727.
Modifiche di carattere interno furono attuate con successive deliberazioni.
Guardie Municipali del 1921Nel 1920 l’organico vede in servizio un ispettore, 2 guardie scelte e 22 guardie.
Nel dicembre 1966 la storica sede di Ca Sugana, ormai inadeguata al crescere dell’organico, viene trasferita nella sede di Piazza Duomo.
Negli anni a seguire, con l’evolversi delle normative, il Corpo ha acquisito sempre maggiori compiti, fino ad arrivare ai giorni nostri: La sede di Piazza Duomo è stata lasciata nel marzo 2004, quando, pronto il nuovo stabile in via Castello D’amore, si è attuato il trasferimento del Corpo in una sede, attesa da anni, adeguata alle reali esigenze operative.
Il 2004 è stato anche l’anno che ha visto le più grandi innovazioni all’interno del Corpo stesso, tra tutte: dopo una lunga preparazione, che ha visto impegnato il personale per oltre un anno in corsi tecnici, giuridici e pratici, il Corpo è stato dotato di armamento per la difesa personale; frequenti sessioni di tiro a poligono, con la costante assistenza di Istruttori abilitati, consentono al personale di mantenere una preparazione ad elevati livelli di standard psico-tecnico.