ARRESTATI I RESPONSABILI DEI DISORDINI ALLA CASERMA SERENA. IL SINDACO MARIO CONTE: «CHI DELINQUE DEVE RESTARE I CARCERE. ORA SI CONTINUI A USARE IL PUGNO DI FERRO»

Treviso, 19 agosto 2020

«Chi commette atti di violenza non deve restare impunito, per questo esprimo soddisfazione per l’esecuzione della misura cautelare del carcere per i quattro ospiti dell’ex Caserma Serena che avevano sequestrato gli operatori sanitari e devastato le stanze della struttura». Così il sindaco Mario Conte dopo aver appreso la notizia dell’arresto dei quattro richiedenti asilo, ai quali vengono contestati i reati di sequestro di persona, saccheggio e devastazione. «Ora è necessario continuare ad usare il pugno di ferro per far capire che chi delinque finisce in carcere, senza “se” e senza “ma”. Anche dentro la Caserma serena le leggi vanno rispettate, così come l’obbligo di quarantena. Auspico che gli arresti di oggi rappresentino anche un valido deterrente». 


Data ultima modifica: 21/08/2020