Assicurazione utenti finali civili del gas

L’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha da tempo disposto l’istituzione di un’assicurazione collettiva nazionale per gli infortuni, gli incendi e la responsabilità civile, derivanti dall’uso di gas combustibile, fornito tramite un impianto di distribuzione a valle del punto di consegna.

Ai sensi della delibera 152/03 pubblicata sulla G.U. n. 6 del 9.1.2004, l’assicurazione è stata stipulata dal CIG (Comitato Italiano Gas), per conto dei clienti finali, con una primaria Compagnia individuata a mezzo gara ad evidenza pubblica a livello europeo.


All’atto pratico, chiunque usi su tutto il territorio nazionale, anche occasionalmente, gas naturale (metano) o altro tipo di gas fornito tramite reti di distribuzione urbana o reti di trasporto, beneficia in via automatica di una copertura assicurativa contro gli incidenti da gas per i danni che può subire e arrecare a terzi.


Le garanzie prestate riguardano: la responsabilità civile nei confronti di terzi, gli incendi e gli infortuni, che abbiano origine negli impianti e negli apparecchi a valle del punto di consegna del gas (a valle del contatore).


Per ulteriori dettagli in merito alla copertura assicurativa e alla modulistica da utilizzare per la denuncia di un eventuale sinistro si può contattare direttamente il Cig al numero verde 800 92 92 86 o con le modalità indicate nel suo sito internet www.cig.it, alla pagina “Assicurazione clienti finali civili”.


Oggi l’assicurazione copre più 18,5 milioni di clienti civili finali e prevede i seguenti importi minimi:



  1. per responsabilità civile verso terzi, un massimale di € 6.197.483 per ogni cliente finale e per ogni sinistro sia per danni a persone che a cose anche se appartenenti a più persone;
  2. per incendio, un capitale di € 103.292 per evento per immobili o porzione degli stessi, di proprietà del cliente finale assicurato o in locazione e € 41.317 per evento per cose mobili di proprietà del cliente finale assicurato;
  3. per infortuni del cliente civile finale e dei familiari conviventi, un capitale di € 129.114 per il caso di morte o invalidità permanente totale, che decresce proporzionalmente in caso di invalidità parziale.

I clienti finali civili del gas contribuiscono alla copertura del suo costo attraverso le tariffe (attualmente 40 centesimi di euro all’anno per cliente civile finale).


Le amministrazioni condominiali e i singoli clienti finali civili rimangono comunque liberi di stipulare ulteriori assicurazioni integrative (ad esempio per aumentare i massimali).


Volantino (in formato pdf)


Data ultima modifica: 06/12/2006