Catasto impianti termici


Il D.P.R. 74/2013 prevede che presso le Regioni competenti sia istituito il catasto degli impianti termici una sorta di registro delle caldaie e dei condizionatori attraverso il quale l’ente locale potrà conoscere

lo stato degli impianti e indirizzare in modo mirato le ispezioni per verificare il rispetto degli obblighi in fatto di manutenzione ed efficienza energetica.

L’istituzione del catasto regionale potrebbe far compiere un salto di qualità sul fronte della sicurezza domestica in un paese dove si contano oltre 20 milioni di caldaie gran parte delle quali con un’elevata anzianità di servizio.

Dal 15 ottobre scorso i proprietari di immobili devono mettersi in regola pagando il nuovo libretto per gli impianti termici, la carta di identità che accompagna le caldaie e i sistemi di climatizzazione estiva. Le Regioni

hanno l’obbligo di archiviare i dati nel catasto regionale.

In Veneto il catasto telematico denominato Circe(Catasto impianti e rapporti di controllo di efficienza energetica) è stato istituito con D.G.R.V. n. 2569 del 23 dicembre 2014 (in formato pdf) ed è attivo dal 2 gennaio 2015.

Installatori e manutentori devono utilizzare esclusivamente questo sistema per registrare i libretti ed aggiornarli e non è più, come prima, la Provincia a ricevere o ritirare i rapporti di controllo sugli impianti.

Con le nuove norme ogni impianto dovrà essere identificato da un codice univoco di riconoscimento allegato al libretto e, periodicamente, ogni qual volta gli impianti vengono sottoposti a manutenzione e alle verifiche sull’efficienza energetica, le ditte abilitate ai controlli trasmetteranno al catasto regionale i nuovi dati in modo tale che ci sarà una mappatura puntuale e aggiornata dello stato degli impianti termici della regione.

Per approfondire vai alla pagina dedicata (https://catasto-impianti-termici.regione.veneto.it/) sul portale della Regione Veneto.

Definizione di impianto termico

Secondo quanto disposto dal D.Lgs 192/2005 e s.m.i. come modificato dal D.L. n. 63/2013 convertito in legge n.90/2013), per impianto termico si intende ogni impianto tecnologico destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti,

con o senza produzione di acqua calda sanitaria, indipendentemente dal vettore energetico utilizzato, comprendente eventuali sistemi di produzione, distribuzione e utilizzazione del calore nonché gli organi di regolarizzazione e controllo.

Sono compresi negli impianti termici gli impianti individuali di riscaldamento. Non sono considerati impianti termici apparecchi quali: stufe, caminetti, apparecchi di riscaldamento localizzato ad energia radiante; tali apparecchi, se fissi , sono tuttavia

assimilati agli impianti termici quando la somma delle potenze nominali del focolare degli apparecchi al servizio della singola unità immobiliare è maggiore o uguale a 5 kW.

Non sono considerati impianti termici nemmeno i sistemi dedicati esclusivamente alla produzione di acqua calda sanitaria al servizio di singole unità immobiliari ad uso residenziale ed assimilate.

Impianti e responsabilità

Esercizio Responsabile impianto
Controllo e manutenzione Controllo di efficienza energetica Manutentori e Installatori
Accertamento/ispezione Comuni (con più di 30.000 ab.)

Province (per Comuni con meno di 30.000 ab.)

Normativa e documenti utili

  • D.M. 10 settembre 2010, Linee guida per l’autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • D.Lgs 192/05 e ss.mm.ii. Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192 “Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia”
  • D.P.R. 16 aprile 2013 n. 74 “Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell’articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192
  • D.G.R.V. n. 2569 del 23 dicembre 2014 “Istituzione ed attivazione del Catasto unico regionale degli impianti termici denominato “CIRCE – Catasto Impianti e Rapporti di Controllo di Efficienza energetica”, in attuazione delle disposizioni del Decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n.74, regolamento in materia di impianti per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici.
  • Nota della Provincia di Treviso del 25/05/2015 prot. N. 52902/2015 (in formato pdf)

 

Per fare segnalazioni e proposte sui contenuti del S.U.E. online contattateci all’indirizzo di posta elettronica “prontoweb.sue@comune.treviso.it