Comunicato stampa della Prefettura di Treviso – 19 aprile

In relazione all’incendio sviluppatosi nella giornata del 18 aprile scorso nello stabilimento De Longhi di Treviso, si è nuovamente riunito in prefettura il Centro Coordinamento Soccorsi per fare il punto della situazione, dopo i risultati dei rilievi effettuati dall’A.R.P.A.V..
A seguito dell’incontro, viene diramato il seguente comunicato:
Le ulteriori misurazioni effettuate dall’A.R.P.A.V. nel punto di maggiore impatto hanno rilevato la presenza di diossine in quantitativi tipici di incendi delle dimensioni considerate.

I risultati delle analisi oggi pervenute confermano, quindi, l’idoneità delle misure cautelative adottate ieri ed altrettanto escludono l’esigenza di provvedimenti ulteriori.
Tuttavia, per le aree nelle quali si noti il deposito di ceneri per effetto dell’incendio, si consiglia il lavaggio con acqua abbondante, evitando di sollevare ed inalare polveri e di imbrattare le mani. Allo scopo è utile l’impiego di guanti monouso di tipo ordinario e di mascherine antipolvere durante queste operazioni  di pulizia.
Proseguono le analisi sulle condizioni ambientali, presenti durante l’incendio ed attualmente, che abbiano interesse per l’esposizione della popolazione.


Treviso 19 aprile 2007


Per ulteriori informazioni:
Dr. Michele Campanaro, Capo di Gabinetto della Prefettura di Treviso, 0422 592411
Sig.ra Giuseppina Olivetti, Sig. Mauro Torre, Segreteria Ufficio di Gabinetto, 0422 592405


Data ultima modifica: 20/04/2007