Comunicato stampa della Prefettura di Treviso – 20 aprile

In sede di Centro Coordinamento Soccorsi, riunito in Prefettura per l’incendio presso lo stabilimento De Longhi del 18 aprile scorso, sono stati presentati nell’odierna serata i dati aggiornati delle ultime rilevazioni effettuate dall’ ARPAV sulle misurazioni di diossine nelle polveri e nei campioni di particolati raccolti. A seguito dell’incontro, viene diramato il seguente comunicato:

quanto al livello di diossine misurate nelle condizioni di emissione abbondante e di ristagno, i valori comunicati ieri (tra 224 e 277 pg/mc a ridosso dell’incendio) scendono a 5,57 pg/mc a circa 200 metri ed a 0,47 pg/mc a circa 400 metri dall’incendio, concentrazione che sta rientrando nei valori ordinari per i centri urbani (inferiore a 0,1 pg/mc).


La concentrazione di diossine nelle ceneri depositate al suolo, misurata sul terreno a circa 300 metri dall’incendio nel cono di ricaduta, è inferiore al 10 ng/kg, limite previsto dalle norme per le aree residenziali.


Pertanto si conferma che ci si trova all’interno delle condizioni di normalità e si può dichiarare chiusa la fase di emergenza.


Continua tuttavia il monitoraggio ambientale nelle aree potenzialmente interessate dalla ricaduta ed i risultati verranno via via comunicati.

Restano ancora validi i suggerimenti formulati con i precedenti comunicati.

Treviso 20 aprile 2007


L’ADDETTO STAMPA


Per ulteriori informazioni:
Dr. Michele Campanaro, Capo di Gabinetto della Prefettura di Treviso, 0422 592411
Sig.ra Giuseppina Olivetti, Sig. Mauro Torre, Segreteria Ufficio di Gabinetto, 0422 592405


Data ultima modifica: 24/04/2007