SI RACCOMANDA DI RECARSI PRESSO GLI UFFICI COMUNALI SOLO PER INDEROGABILI URGENZE
ORARIO DEGLI UFFICI COMUNALI

CONCESSIONE CITTADINANZA CIVICA PER “IUS SOLI”

(versione stampabile in formato pdf)

COMUNE DI TREVISO
– REGOLAMENTI –

CONCESSIONE CITTADINANZA CIVICA PER “IUS SOLI”

Regolamento per la concessione della cittadinanza civica per ius soli

Art. 2. 1

Art. 3. 1

Art. 4. 1

Art. 5. 1

Art. 6. 2

Art. 7. 2

NOTE:2

 

Art. 1

Al fine di promuovere l’uguaglianza tra persone di origine straniera e italiana che nascono, vivono, crescono, studiano e lavorano in Italia e in Treviso in particolare, auspicando il riconoscimento da parte dello Stato della cittadinanza italiana per coloro che nascono in Italia, è costituito nella Città di Treviso l’istituto della “Cittadinanza civica per IUS SOLI”.

Art. 2

Il riconoscimento di cui all’articolo 1(*) è conferito a tutti i nati in Italia da genitori stranieri che risultino regolarmente soggiornanti e residenti a Treviso e che non siano in possesso della cittadinanza italiana, al momento del loro ingresso nella scuola dell’obbligo.

Art. 3

I conferimenti della cittadinanza civica(**) di cui al precedente(***) articolo vengono annotati in ordine cronologico in un apposito “Registro delle cittadinanze civiche(**) per IUS SOLI”, conservato presso gli uffici dell’Anagrafe e Stato Civile.

Art. 4

Il riconoscimento consiste in un attestato, recante lo stemma della città e la scritta “Città di Treviso”, la dicitura “Cittadinanza civica(**) per IUS SOLI”, il nome e cognome del bambino/a e dei suoi genitori, la sua nazionalità, la data e il luogo di nascita. Questo attestato viene consegnato dal sindaco o da un suo delegato, al bambino insieme con i suoi genitori o tutori, in una pubblica cerimonia.

Art. 5

La richiesta per il rilascio dell’attestazione a favore di un bambino o bambina che, nato/a in Italia e residente a Treviso, abbia i requisiti per ottenere la cittadinanza civica(**) per IUS SOLI, verrà presentata, in carta semplice, da parte di almeno un genitore o tutore, direttamente al Sindaco di Treviso.

Art. 6

Il responsabile dei Servizi Demografici verifica la sussistenza degli aventi diritto al riconoscimento della cittadinanza civica(**).

Art. 7

Le scuole, le associazioni di volontariato, i gruppi nazionali, le chiese e le associazioni religiose, potranno essere coinvolte nella pubblicizzazione dell’evento, nel coinvolgimento delle famiglie e nella raccolta delle proposte di conferimento.

NOTE:

Settore / Servizio responsabile: Servizi Demografici

Approvazione / Ultima modifica: Deliberazione di Consiglio comunale n. 69 del 29.11.2013

 

(*) nella parte dispositiva della DCC n. 69 del 29.11.2013 per errore materiale è scritto “al comma”

(**) nella parte dispositiva della DCC n. 69 del 29.11.2013 per errore materiale è scritto “onoraria/e”

(***) nella parte dispositiva della DCC n. 69 del 29.11.2013 per errore materiale è scritto “presente”


Data ultima modifica: 05/03/2014