CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE DELL’INFANZIA: 300 MILA EURO IN PIÙ PER IL BIENNIO 2021-2022

Aumento rispetto alla precedente convenzione: 1 milione (800mila + 200mila fondo Covid) nel 2021, 900mila nel 2022. Il sindaco Conte: «Servizio fondamentale per le famiglie»

Treviso, 3 novembre 2020

L’Amministrazione rinnova i contributi alle diciotto scuole paritarie dell’infanzia di Treviso. Il Comune ha inteso infatti continuare a promuovere e sostenere per il biennio 2021-2022 i servizi offerti dalle scuole paritarie con lo scopo di integrare quanto offerto dagli asili statali per la fascia di età dai 3 ai 6 anni, permettendo così alle famiglie trevigiane e a ben 1.384 bambini di poter usufruire di progetti educativi di qualità.

Nel 2020 sono stati stanziati 227mila euro per sostenere le scuole paritarie dell’Infanzia a causa dell’emergenza sanitaria che ha provocato la sospensione delle attività scolastiche in presenza da fine febbraio a fine giugno. Attraverso la nuova convenzione verranno poi erogati un milione di euro nel 2021, di cui 800 mila nell’anno scolastico in corso a altri 200mila a titolo di contributo straordinario per sostenere l’emergenza Covid-19 come l’aumento del personale, la sanificazione dei locali e delle attrezzature/giochi da ripetere più volte al giorno, l’adeguamento strutturale dei locali e i doppi turni per la somministrazione dei pasti. Nell’anno scolastico 2021/2022 saranno invece erogati 900mila euro. Nella convenzione in scadenza i contributi alle scuole paritarie dell’infanzia ammontavano a 800mila euro per il 2019 e altri 800mila per il 2020. Nel biennio verranno dunque erogati 300mila euro in più rispetto al precedente accordo.  «Le scuole paritarie rappresentano un’opportunità di formazione e crescita fondamentale per le famiglie trevigiane e i bambini», le parole del sindaco di Treviso Mario Conte. «Vogliamo continuare a sostenere gli istituti cittadini affinché riescano, con la consueta qualità della didattica e la funzionalità delle strutture, permettere ai bambini di crescere in ambienti sicuri».

Le scuole interessate dalla convenzione sono: Carmen Frova (Parrocchia S. Anna Madre della B.V. Maria in S. Maria del Rovere), Divina Provvidenza, S. Pio X, “Bimbinsieme” (Soc. Coop. Insieme si può Onlus), Bricito, Zanotti (OMC Collegio Vescovile Pio X), Benedetto XV, Provera, Fra’ Claudio, Maria Bambina, Visitazione della Beata Vergine Maria, Cristo Re, Rubinato, Maria Bertilla, Casa Mia (Cooperativa Provinciale Servizi S.c.s), Maria Immacolata, S. Liberale, Graziano Appiani (I.P.A.B. Appiani-Turazza).


Data ultima modifica: 03/11/2020