10/01/2017

Controlli a Porta Altinia, denunciato uno straniero Due giovani, di cui un minorenne, segnalati alla Prefettura

Grigoletto: “Così si garantisce la sicurezza in città. Chieda scusa chi diffonde notizie infondate”

Durante un controllo presso i giardini di Porta Altinia, personale della PL hanno notato quattro ragazzi. Con l’ausilio dell’unità cinofila sono stati rinvenuti 23 grammi di sostanza stupefacente addosso ad un cittadino straniero che veniva trovato in possesso di 500€ in contanti. Il tutto è stato sequestrato ed lo straniero è stato deferito al l’autorità giudiziaria per spaccio di stupefacenti è trattenuto presso i locali del comando per le pratiche d’identificazione. Due degli altri ragazzi sono stati trovati in possesso di una piccola dose ciascuno e perciò segnalati alla prefettura come assuntori di stupefacenti; di tratta di due ragazzi (un maggiorenne ed un minorenne) di Casier e di Silea. “Ecco ciò che fa il sindaco per la sicurezza della città, nei limiti delle sue competenze: servizi appiedati in centro, controlli presso i luoghi “caldi”, polizia di prossimità nei quartieri – sottolinea il vicesindaco e assessore alla sicurezza del Comune di Treviso Roberto Grigoletto –  Il tutto in concorso con le forze di polizia dello stato. Treviso, grazie alle nostre forze dell’ordine è una città dove le regole vengono fatte rispettare e la sicurezza garantita. Qualche consigliere farebbe bene invece a verificare le notizie che fornisce agli organi di stampa. L’unica conseguenza di una simile condotta è infatti quella di alimentare un clima di insicurezza che non solo non è reale ma che soprattutto danneggia i cittadini. Il consigliere Acampora dovrebbe avere quantomeno la decenza di chiedere scusa, non escludiamo infatti di ricorrere alle vie legali”.