Blue Flower

Descrizione

Unità d'apprendimento per la CLASSE PRIMA:
1) OSSERVAZIONE: il bambino osserva l'ape robot in tutte le sue caratteristiche.
2) RAPPRESENTAZIONE GRAFICA: è invitato a disegnare Bee bot in tutti i suoi particolari visibili (tasti direzionali e di comando).
3) FASE DI GIOCO: giocando scopre la funzione dei tasti e comincia a farla muovere a suo piacimento, in piccolo gruppo
4) PERSONIFICAZIONE: l’alunno diventa lui stesso un’ape; simula il movimento di Bee-bot e si muove, a comando, in un reticolato disegnato sul pavimento dell'aula, che riproduce in scala reale quello dell'ape.
5) PRIMA PROGRAMMAZIONE: percorsi sul reticolato. quadrettato
6) PASSIAMO AL QUADERNO: rappresenta, sul suo quaderno, il reticolato, i punti di partenza e arrivo ed i percorsi possibili.
7) NASCE LA LEGENDA: Dati i punti di partenza e di arrivo dovrà ricavarne il percorso e trascriverlo utilizzando i simboli della legenda.
8) "VIENI...TI INSEGNO": dimostrazione delle competenze acquisite ai bambini della classe prima della Nostra Famiglia; gioco condiviso, relazione tra pari; cooperative learnig.

Per la CLASSE SECONDA:
1) IL LINGUAGGIO DELLE COSE: nuove terminologie (coding; microprocessore)
2) BEE-BOT: una “macchina” con un programma esplicito e visibile.
3) FARE CODING: Stesura di semplici programmii; utilizzo anche del software con la Lim.
4) FASE DELL’AUTOMATIZZAZIONE: Dall’analisi del problema al percorso reale e viceversa.
5) BEE-BOT in 2D: programmazioni di gruppo alla LIM.
6) IL CODING IN PALESTRA: Percorsi a squadre.
7) ROBOTICA AL PARCO: Dimostrazione delle competenze acquisite in un ambiente strutturato c/o il parco degli alberi Parlanti (Gruppo Alcuni); dimostrazione da parte del personale "Alcuni" dell'uso della tecnologia nella quotidianità..."la tecnologia che ci circonda".

Obiettivi

Favorire nel bambino un apprendimento multidisciplinare attraverso l’uso delle tecnologie ed il coding.
Acquisire un linguaggio di programmazione

Instaurare dinamiche relazionali nel lavoro di gruppo – cooperative learning, favorendo lo spirito di collaborazione, il pensiero creativo, il senso di responsabilità

Promuovere processi che consentono agli alunni di diventare costruttori del proprio sapere.
Sviluppare processi di apprendimento personalizzati


Destinatari

Bambini/ragazzi

Per informazioni rivolgersi a Daniela De Vallier della scuola primaria G. Pascoli dell'I.C.1 Martini di Treviso; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.