IMU 2020

Il Servizio Tributario e Tariffario del Settore Ragioneria e Finanze, anche quest’anno effettuerà l’attività di spedizione delle lettere ai contribuenti, sino ad oggi bonificati, per il pagamento dell’IMU in acconto 2020 e a Novembre l’IMU a saldo 2020.

Quest’anno i contribuenti che riceveranno la comunicazione direttamente a casa saranno circa 28.000 (3.500 di questi via e-mail/pec).

Tali contribuenti riceveranno un Modello F24 già compilato per il pagamento dell’acconto entro i primi dieci giorni di giugno (scadenza 16 giugno) e il secondo Modello F24 già compilato per il pagamento del saldo entro novembre (scadenza 16 dicembre).

Novità 2020

La Legge di bilancio 2020 con decorrenza dal 01.01.2020 riorganizza la tassazione comunale sugli immobili. Con l’abrogazione della IUC, e quindi della TASI (sopravvive solo la TARI) il legislatore ha riformulato la disciplina dell’IMU 2020 in un unico testo normativo (contenuto nell’art. 1, commi da 738 a 783 della Legge 27.12.2019, n. 160).
La nuova IMU 2020 mantiene l’esenzione già prevista per IMU e TASI per l’abitazione principale. Non è più prevista, invece, l’esenzione per l’unità immobiliare disabitata di titolari di pensioni estere iscritti all’AIRE. Inoltre, a seguito dell’abrogazione della TASI non è più prevista la quota per l’inquilino. Per finalità di invarianza complessiva di gettito le nuove aliquote sono date dalla sommatoria di quelle applicabili in precedenza per IMU e TASI.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.riscotel.it

Servizi ai contribuenti

Se a causa degli eventi conseguenti al COVID–19 il contribuente si trova in difficoltà a rispettare la scadenza sopra indicata o per qualsiasi altra esigenza, può contattare il Servizio Tributario e Tariffario ai numeri tel.0422/658784-0422/658745-0422/658732-0422/658706  o via e-mail all’indirizzo tributi@comune.treviso.it.

Come per gli anni scorsi è possibile la determinazione del versamento complessivo delle imposte utilizzando il “Calcolatore”.

Per calcolare l’imposta clicca sull’immagine:

Il  “Calcolatore” oltre a proporre il conteggio delle imposte prevede anche la possibilità di stampare il modello F24. E’ possibile inoltre calcolare e stampare il modello F24 delle imposte versate in misura inferiore nel corso degli anni dal 2015 al 2019 (con l’applicazione di una sanzione ridotta).


Data ultima modifica: 29/05/2020