LOTTA AL DEGRADO IN VIA FIUMICELLI E VIA TONIOLO, EMESSI DASPO URBANI

La Polizia Locale ha sanzionato persone in stato di manifesta ubriachezza. Il sindaco Conte: «Riqualificheremo l’intero quadrante»

 Treviso, 14 marzo 2019

Prosegue l’impegno quotidiano della Polizia Locale di Treviso nel contrasto del degrado a tutela della sicurezza urbana.

Nell’ambito di questa attività, nei giorni scorsi, sono stati intensificati i controlli sulle persone nelle zone storicamente ”calde” del centro storico da parte degli agenti coordinati dal comandante Andrea Gallo. In via Fiumicelli e in via Toniolo, in due giorni, sono stati emanati sette ordini di allontanamento, i cosiddetti DASPO urbani, in attuazione delle norme che vietano lo stazionamento in alcuni luoghi della città qualora vengano messi in atto comportamenti contrari alle norme regolamentari vigenti.

Tre giorni fa, infatti, un cittadino senegalese residente a Mogliano Veneto è stato colto in stato di manifesta ubriachezza. Allo stesso, oltre ad una sanzione amministrativa di 102 euro prevista dall’articolo 688 del codice penale è stato impartito l’ordine di allontanamento. Nel pomeriggio del giorno seguente sono stati colti nell’atto di bere alcolici in via Fiumicelli e via Toniolo altre sei persone (due italiani, un marocchino, due cittadini della Nigeria e uno del Gambia). Anche verso questi ultimi è stato emesso l’ordine di allontanamento, oltre alla sanzione di 100 euro prevista dal vigente regolamento comunale per aver violato il divieto di bere alcolici sulla pubblica via. Tutti e sette non potranno far ritorno nei luoghi ove sono stati controllati per le successive 48 ore. «L’emissione del DASPO urbano», evidenza il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo, «è molto importante perché crea precedenti che possono essere valutati per un allontanamento definitivo dalla città».

«Purtroppo nelle zone di via Fiumicelli e via Toniolo si verificano ancora situazioni di degrado con persone ubriache o moleste», osserva il sindaco di Treviso Mario Conte. «Grazie al lavoro della nostra Polizia Locale, che ha intensificato ulteriormente i controlli, sono sicuro che riusciremo a dare un seguito anche a tutte le segnalazioni dei cittadini, esasperati dai comportamenti di alcuni individui. In ogni caso, è nostra intenzione riqualificare tutto il quadrante che comprende anche i Giardinetti di Sant’Andrea».

Data ultima modifica: 25/03/2019