Nasce la Stazione unica appaltante “Comune di Treviso”. Manildo: “Verso la Grande Treviso. Più sicurezza, trasparenza e efficienza per 170mila cittadini”

Si è tenuta questa mattina presso il complesso dell’ex Abbazia “Santa Maria del Pero” di Monastier la firma della convenzione istitutiva della Stazione Unica Appaltante “Comune di Treviso”. Alla firma della covenzione erano presenti il primo cittadino di Treviso Giovanni Manildo, Paola Moro, sindaco di Monastier, Silvano Piazza, sindaco di Silea, Paolo Galeano, sindaco di Preganziol, Miriam Giuriati, sindaco di Casier, Marco Serena, sindaco di Villorba, Alberto Cappelletto, sindaco di San Biagio di Callalta, Monia Bianchin, sindaco di Ponzano Veneto, Rino Manzan, sindaco di Povegliano.
“Si tratta del primo passo verso la creazione della Grande Treviso – ha dichiarato il sindaco di Treviso Giovanni Manildo – La nascita della S.U.A avrà come effetti immediati e concreti per i cittadini una maggiore trasparenza, sicurezza e efficienza nella gestione delle risorse pubbliche. Unendosi i comuni potranno lavorare su economie di scala con risparmi effettivi per i 170mila cittadini”. Dal 1 gennaio 2015 la Stazione unica, che sarà operativa presso il settore Affari Istituzionali, Protocollo, contratti e Appalti del Comune di Treviso gestirà i bandi e le gare per l’acquisizione di forniture, beni e servizi. Dal 1 giugno invece i bandi per le opere pubbliche.

Presentazione (in formato .ppt)


Data ultima modifica: 11/03/2015