NOTA CONGIUNTA DEL SINDACO MARIO CONTE E DELL’ASSESSORE AL BILANCIO CHRISTIAN SCHIAVON

Treviso, 27 settembre 2018

In merito alle notizie riportate dalla stampa relative ad una ipotetica “sparizione” del sociale nella prima variazione di bilancio della Giunta comunale, ci teniamo a precisare che la proposta portata in Commissione Finanze riguarda, appunto, una variazione che, tecnicamente, non può tener conto delle risorse già a disposizione.
Le risorse per il sociale, infatti, ci sono e per il 2018, in misura almeno pari a quella degli esercizi precedenti, sono state confermate.
Si contano inoltre 20 mila euro di spese condominiali per conto di utenti morosi e, tramite risorse regionali, 60 mila euro di contributi a famiglie per morosità incolpevole.
Anche se imposta dalla legge, ricordiamo altresì la variazione di 267 mila euro volta all’abolizione delle barriere architettoniche. E non solo: sono stati investiti 200 mila euro per la manutenzione degli asili nido e 880 mila euro per il rifacimento dei serramenti e dei tetti dell’istituto comprensivo “Edmondo De Amicis” e della scuola “Gabelli”.
Non si può dire, dunque, che la destinazione di somme alla sicurezza e alla salubrità degli ambienti frequentati quotidianamente dai bambini non sia considerabile un intervento di carattere “sociale”. Lo stesso vale per il prelevamento di 40 mila euro dal fondo per le associazioni da destinare alle mense scolastiche, altrettanto fondamentali per i ragazzi.
Si sottolinea infine che il supporto alla Polizia Locale è giustificato dalla necessità di fornire strumenti aggiornati agli operatori visto che, con la precedente amministrazione, questo servizio – importantissimo per la sicurezza dei cittadini – era stato praticamente messo all’angolo.


Data ultima modifica: 28/09/2018