PARTE CON IL TUTTO ESAURITO IL PRIMO TRENO STORICO DA TREVISO A FORGARIA NEL FRIULI

Prot

Treviso, 10 giugno 2019

È stato davvero un treno spettacolare quello che domenica 9 giugno, nel giorno di Pentecoste, ha collegato attraverso la linea Pedemontana, la città di Treviso con Forgaria nel Friuli. Complici un ricco programma e meteo favorevole, per i 240 passeggeri provenienti dal trevisano e dal maniaghese, è stata una giornata all’insegna della scoperta, del divertimento e del buon cibo.

Il GriffonDay evento organizzato alla Riserva Naturalistica del Lago di Cornino ha catalizzato soprattutto l’attenzione delle famiglie; numerosissimi i bambini e genitori partiti da Maniago Sud Ferrovia per vivere in maniera diversa la festa di fine anno, grazie al treno storico e alle offerte didattiche che la Riserva propone ai suoi piccoli ospiti.

Molto apprezzato anche il percorso alla scoperta degli elementi culturali ed ambientali dell’Altopiano di Mont di Prat raggiunto in pullman dai visitatori, grazie alla collaborazione con SAF. Qui si sono potuti apprezzare le specie botaniche presenti ed approfondire alcuni temi legati Grande Guerra, grazie alla Mostra delle cartoline dal fronte “Cara Mamma ti scrivo” allestita nella frazione di San Rocco. Argomento questo che ha caratterizzato anche il tour in bicicletta che ha visto i partecipanti cimentarsi su un itinerario di particolare interesse paesaggistico e culturale, attraverso le colline di Cimano e Muris, sino all’arrivo al Museo della Grande Guerra di Ragogna.

Grande soddisfazione espressa dagli organizzatori nelle due regioni. “La tratta ferroviaria di interesse storico nazionale “Pedemontana del Friuli”, anche in forza al successo dell’evento “Treno Natura da Treviso a Cornino”, siamo sempre più convinti potrà rappresentare un collegamento tra due territori ricchi di cultura, tradizioni eventi e ricchezze naturalistiche, dove già il viaggio in sé è una bellezza e un’esperienza unica” Afferma Marco Chiapolino, sindaco di Forgaria nel Friuli. “Due territori uniti che devono sviluppare attività treno-turistiche di concerto con le due Amministrazioni regionali e con l’ormai collaudato supporto di Trenitalia e Fondazione FS” prosegue ringraziando “il Sindaco e l’Assessore al turismo di Treviso Lavinia Colonna Preti per l’incontro svolto a Treviso nei giorni scorsi, che ha permesso l’avvio di colloqui volti in questa direzione”.

“Il treno è un mezzo di trasporto che permette di vivere ed entrare veramente a contatto con il territorio”, le parole dell’assessore ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti. “Proprio per questo motivo, siamo contenti di sostenere questa iniziativa che va a promuovere il turismo itinerante ed esperienziale, alla scoperta della storia e delle tradizioni del Veneto e del Friuli, due regioni che hanno tesori e sapori tutti da scoprire. Riteniamo, fra l’altro, che la collaborazione fra Regioni sia veramente importante per la promozione dei rispettivi territori e per creare percorsi all’insegna della bellezza”.

La giornata dunque si è dimostrata una conferma sulla validità turistica di questo tipo di offerta turistica che, sapientemente programmate dalle amministrazioni e realtà territoriali, sanno coniugare il viaggiare lento con attività e proposte incentrate sulla qualità e il rapporto con le comunità locali. Il viaggio diventa così un’esperienza piacevole ed arricchente da tutti i punti di vista, per chi arriva e per chi ospita.


Data ultima modifica: 10/06/2019