Il progetto dell’Isola Rinaldi

‘Isola Rinaldi’ da parcheggio a cielo aperto a ‘cortile’ ritrovato

Il progetto recupera l’idea del ‘cortile’, già presente nelle foto storiche e di archivio. La piazza verrà rivista a partire dai sottoservizi che verranno completamente rifatti e sarà a misura di tutti. Gli interventi prevedono infatti, oltre alla risistemazione della pavimentazione anche l’abbattimento delle barriere architettoniche. La pavimentazione per l’area che incornicia la piazza, tra il palazzo e l’interno, sarà in trachite, lo stesso materiale che caratterizza la pavimentazione di Piazza dei Signori e le calli veneziane. Per l’interno verrà invece utilizzato un sasso levigato che si rifà all’attuale pavimentazione resa però fruibile e accessibile. Il disegno del cortile è suggerito dalla linea continua e del verde degli alberi, inseriti per creare delle aree ombreggiate e l’acqua.
Il ‘cortile’ si caratterizza inoltre come spazio flessibile: non sono infatti previste delle sedute fisse, ma la piazza verrà dotata comunque di sedie che potranno essere utilizzate all’occasione. La piazza infatti si configura come luogo dove ospitare eventi e spettacoli: uno spazio dunque aperto.
Tra le novità anche un nuovo sistema di illuminazione, decisamente smart. Verranno infatti utilizzate delle lampade a led a basso consumo. Il progetto coinvolge tutta la zona di Piazza Rinaldi, quindi anche il palazzo, il giardino dei Rinaldi, la Riviera e piazzetta Dolfin, dove verranno piantumate delle nuove alberature.

Isola Rinaldi – il cortile dei Rinaldi – Il  bosco dei Bambini

Lisola Rinaldi sarà il cortile dei bambini. Palazzo Rinali ospiterà infatti la Brat, la biblioteca dei ragazzi che troveranno all’esterno un ‘cortile’ adeguato ad ospitare letture, incontri e divertenti momenti di gioco. La presenza della Brat sarà sottolineata anche da un’installazione, oggetto di un concorso di idee già in fase di elaborazione che verrà lanciato nelle prossime settimane. Oltre alla piazza che costituisce il cuore pulsante dell’isola, il progetto prevede il recupero del guardino dei Rinaldi sul retro del palazzo. Il progetto prevede la risistemazione del verde, in modo da creare un luogo ombreggiato e fresco, un piccolo bosco che costituirà la naturale prosecuzione, segnalata nel progetto da dei cerchi rossi, dalla biblioteca fino al giardino stesso.

Il cronoprogramma dei lavori

I lavori di rigenerazione urbana inizieranno subito dopo Pasqua e termineranno alla fine di settembre. Nello stesso periodo si terrà anche il trasferimento della Brat a Palazzo Rinaldi che terminerà entro la fine dell’anno.

Il quadro economico

Il quadro economico del progetto dell’Isola Rinaldi è di 530mila euro. L’intervento più oneroso anche a causa del rifacimento e quindi del miglioramento dei sottoservizi è certamente la rigenerazione urbana della piazza che rappresenta il cuore pulsante del progetto. Grazie a un importante lavoro di economie fatto dal settore lavori pubblici sarà possibile intervenire per stralci mettendo a punto anche gli altri interventi previsti nel progetto dell’Isola Rinaldi (in particolare il giardino dei Rinaldi, la Riviera e piazzetta Dolfin).

Presentazione del progetto (in formato pdf)