Siglato il protocollo d’intesa tra i Musei Civici di Treviso e la Rete “Luoghi d’Arte” di Vittorio Veneto

Tariffa ridotta per chi acquista il biglietto in una delle sedi museali

I Comuni di Treviso e di Vittorio Veneto hanno sottoscritto questa mattina un protocollo d’intesa tra le sedi museali vittoriesi della Rete “Luoghi d’arte” e i Musei Civici di Treviso, finalizzato alla definizione di iniziative e progetti di valorizzazione e promozione.

La Rete “Luoghi d’Arte” di Vittorio Veneto è costituita dal Museo del Cenedese con l’Oratorio dei Battuti, dalla Galleria Civica “Vittorio Emanuele II” e dal Palazzo Minucci De Carlo. Per la città di Treviso verranno coinvolte le tre sedi museali: Museo Santa Caterina, Museo Luigi Bailo e Casa Robegan.

Come primo effetto concreto dell’intesa sarà applicata la tariffa ridotta a chi acquisterà il biglietto (con validità sei mesi) presso una delle sedi museali interessate. L’accordo prevede di sviluppare in futuro anche forme di collaborazione per eventuali progetti di comunicazione ed espositivi.

Nella foto: l’assessore ai beni culturali Luciano Franchin e il dirigente del settore Musei del Comune di Treviso Emilio Lippi

 


Data ultima modifica: 26/03/2019