TRE PROGETTI PER RILANCIARE LO SPORT GIOVANILE DOPO L’EMERGENZA CORONAVIRUS

Attività all’aperto e in sicurezza per promuovere il ritorno alle attività

Treviso, 26 maggio 2020

La Giunta comunale ha approvato tre misure di sostegno alle Associazioni sportive che riprenderanno presto le attività. I progetti, per i quali l’Amministrazione ha stanziato 200.000 euro sono “Estate: vinci il virus con lo Sport”, “Torniamo a fare Sport dopo il Covid19” ed “Emergenza Covid: riprogettiamo lo Sport”. Per queste iniziative l’Amministrazione comunale assegnerà alle società trevigiane che si candideranno contributi per la realizzazione e il Servizio Sport provvederà a redigere gli idonei avvisi finalizzati ad individuare i beneficiari.

Con “Estate: vinci il virus con lo Sport” il Comune lancia un appello alle Società sportive affinché propongano uno strumento di contrasto alla sedentarietà che ha caratterizzato le giornate di tutti i bambini ed i ragazzi dallo scorso 27 febbraio. Si sta chiudendo infatti un anno scolastico “anomalo”, caratterizzato da misure d’urgenza che hanno limitato fortemente la possibilità di stare all’aperto e i rapporti interpersonali dei ragazzi. L’attività sportiva coordinata dalle Associazioni del territorio e le occasioni ludico creative diventano quindi ottime opportunità per migliorare il benessere psico-fisico. Il progetto coinvolgerà i residenti nel Comune di Treviso nati dal 1 gennaio 2006 al 31 dicembre 2014 e si svolgerà da giugno a settembre 2020 e consisterà in camp sportivi per piccoli gruppi dal lunedì al venerdì, almeno per mezza giornata, della durata di una o più settimane.

Il secondo progetto, “Torniamo a fare Sport dopo il Covid19” intende invece sostenere le Società sportive nell’attività promozionale di inizio anno sportivo offrendo ai bambini trevigiani tra i 6 e gli 11 anni la possibilità di provare gratuitamente per quattro settimane una disciplina sportiva. Il progetto coinvolgerà tutti i residenti nel Comune di Treviso nati dal 1 gennaio 2009 al 31 dicembre 2014 e si svolgerà da settembre a dicembre 2020. I partecipanti avranno la possibilità di scegliere dall’elenco delle società che pubblicato sui canali istituzionali del Comune, dove provare una nuova disciplina sportiva e di praticarla gratuitamente per otto lezioni (quattro settimane consecutive, con almeno due lezioni settimanali), offerte dalle Associazioni sportive aderenti al progetto.

Infine il terzo progetto, “Emergenza Covid: riprogettiamo lo Sport”: il Comune di Treviso adotterà una formula di aiuto alle Società sportive aventi sede legale nel territorio comunale e che hanno svolto nell’anno sportivo 2019/2020 attività con ragazzi nati dal 1 gennaio 2002 al 31 dicembre 2013.

«Lo sport è una delle principali fonti di aggregazione sociale in ogni comunità», le parole dell’assessore allo Sport del Comune di Treviso, Silvia Nizzetto. «Treviso vanta una tradizione sportiva riconosciuta a livello nazionale e proprio per questo vogliamo ripartire, dopo un periodo di stop, dai nostri ragazzi, che potranno così svolgere attività all’aperto e conoscere nuove discipline in tutta sicurezza, oltre che dalle nostre società, vere e proprie risorse per la diffusione dei valori dello sport e della salute nel territorio».

Primo progetto in partenza: “Estate: vinci il virus con lo Sport”

Nell’ambito delle misure di sostegno alle Associazioni sportive “Emergenza Covid-19 e iniziative per lo Sport trevigiano” il Comune di Treviso promuove una manifestazione di interesse rivolta a soggetti non aventi scopo di lucro (quali le Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche aventi sede in Comune di Treviso e iscritte al CONI) per la presentazione di proposte volte ad attuare camp sportivi per i giovanissimi nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre 2020.

L’obiettivo della manifestazione di interesse è la realizzazione di camp sportivi per i ragazzi, a piccoli gruppi, almeno per mezza giornata (5 ore), della durata di una settimana (dal lunedì al venerdì) o più, nel periodo da giugno a settembre 2020, con lo scopo di adottare uno strumento di contrasto alla sedentarietà che ha caratterizzato le giornate di tutti i bambini ed i ragazzi che, dallo scorso 27 febbraio, hanno interrotto le proprie attività didattiche e sportive in presenza a causa della chiusura di scuole e impianti sportivi.

I destinatari del beneficio economico saranno Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche aventi sede in Comune di Treviso e iscritte al CONI che realizzeranno una settimana o più di camp sportivi per bambini e ragazzi nati dal 1 gennaio 2006 al 31 dicembre 2014, residenti nel Comune di Treviso.

Le attività saranno svolte nell’arco di mezza giornata per un minino di 5 ore (per esempio: 8:00-13:00 o 14:00-19:00) o a tempo “pieno” per minimo 9 ore, compresa la pausa pranzo durante la quale è garantita la sorveglianza per il distanziamento sociale. I gruppi saranno organizzati con il rapporto 1 adulto per un massimo di 10 ragazzi nati dal 1 gennaio 2006 al 31 dicembre 2008 o con il rapporto 1 adulto per un massimo di 7 bambini nati dal 1 gennaio 2009 al 31 dicembre 2014.


Data ultima modifica: 27/05/2020