TROVATO L’ACCORDO CON L’ASSOCIAZIONE MONTESSORI, PROSEGUE LA COLLABORAZIONE PER L’ATTIVITA’ DIDATTICA

Il sindaco di Treviso Mario Conte e l’assessore alle Politiche per la Scuola Silvia Nizzetto hanno incontrato i responsabili dell’associazione a Ca’ Sugana. Il sindaco Conte: «Continueremo a collaborare in modo responsabile e oculato»

Il progetto Montessori proseguirà l’attività didattica alla Scuola Primaria “G.Bindoni” di Treviso.
Il metodo scolastico ideato dall’educatrice, medico e scienziata di Chiaravalle Maria Montessori, portato per la prima volta in un istituto della Provincia di Treviso dall’Associazione a lei dedicata, continuerà ad essere utilizzato in una classe della scuola elementare di San Pelajo, grazie al rinnovo del patrocinio da parte dell’Amministrazione comunale, che ha trovato un accordo per il proseguimento della collaborazione, per sensibilizzare e creare consapevolezza della validità del metodo.
«Continueremo a finanziare il progetto dell’Associazione Montessori, portato avanti con impegno e dedizione alla scuola elementare Bindoni in modo responsabile e oculato», hanno dichiarato il sindaco Mario Conte e l’assessore alle Politiche per la Scuola Silvia Nizzetto. «Da parte nostra c’è la massima collaborazione con questa realtà capace di offrire una “nuova” pedagogia riconosciuta come eccellenza internazionale».
«Ringraziamo l’Amministrazione comunale per la disponibilità a riceverci in Municipio», hanno sottolineato i componenti del direttivo dell’Associazione Montessori Treviso. «Siamo contenti di questo accordo che tiene conto sia dei vincoli delle Pubbliche Amministrazioni, delle necessità scolastiche degli immobili comunali e dei capitoli di spesa ad essi dedicati, sia della nostra convinzione, sostenuta da genitori e alunni, della bontà di questo metodo didattico dove il materiale e l’ambiente si fanno strumenti di apprendimento».

Data ultima modifica: 25/03/2019