Turismo e OGD. Nominati i cinque rappresentanti di quattordici comuni che siederanno al tavolo della Provincia per definire la nuova organizzazione per la gestione del turismo.

Dopo diversi appuntamenti di approfondimento che si sono tenuti dall’inizio dell’anno presso il Museo di Santa Caterina a Treviso e in vista della riunione del Tavolo di Lavoro che la Provincia ha indetto per domani, venerdì 1 agosto e che dovrà elaborare le “Linee Guida per lo sviluppo del turismo”, lunedì 28 luglio si sono incontrati a Zero Branco i rappresentati dei Comuni di Casale sul Sile, Casier, Mogliano Veneto, Monastier, Morgano, Ponzano Veneto, Preganziol, Quinto di Treviso, Roncade, Vedelago, Treviso, Zero Branco, Silea e Carbonera. Quattordici comuni che insieme contano più di 700 mila presenze turistiche annue. Al tavolo della Provincia le quattordici amministrazioni comunali hanno scelto di essere rappresentate da Luciano Franchin e Francesco Redi del Comune di Treviso, Isabella Da Forno del Comune di Quinto di Treviso, Ferdinando Minello del Comune di Mogliano Veneto e Chiara Tullio del Comune di Roncade. Con questo atto nasce un percorso che si basa sul fare squadra finalmente tra Comuni e operatori, con lo scopo di migliorare il futuro del turismo nei nostri territori. Obiettivo del tavolo è giungere alla costituzione di una OGD, ovvero l’organizzazione per la gestione della destinazione turistica così come prevede la Legge Regionale 11 del 2013 sullo “Sviluppo e sostenibilità del turismo veneto”. La nuova legge infatti detta nuove regole al turismo regionale, assegnando nuovi compiti e responsabilità ai comuni, alla Provincia e agli operatori economici. Di qui la necessità di un tavolo congiunto per la costruzione del nuovo soggetto di governo del turismo.

Data ultima modifica: 01/08/2014