CORONAVIRUS, DISPOSIZIONI IN VIGORE DAL 19 OTTOBRE 2020

Disposizioni contenute nel DPCM 18 ottobre 2020 in vigore dal 19 ottobre al 13 novembre:

  • le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5 fino alle ore 24 con consumo al tavolo, e con un massimo di sei persone per tavolo, e fino alle ore 18 in assenza di consumo al tavolo
  • Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché, fino alle ore 24 la ristorazione per asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze del locale
  • è fatto obbligo per gli esercenti di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti
  • sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra riconosciuti di interesse nazionale o regionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali; per tali eventi e competizioni è consentita la presenza di pubblico, con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori per manifestazioni sportive all’aperto e di 200 spettatori per manifestazioni sportive in luoghi chiusi, esclusivamente negli impianti sportivi nei quali sia possibile assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, con adeguati volumi e ricambi d’aria, a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia frontalmente che lateralmente, con obbligo di misurazione della temperatura all’accesso e l’utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie.
  • può essere disposta la chiusura al pubblico, dopo le ore 21, delle strade o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, fatta salva la possibilità di accesso, e deflusso, agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private
  • L’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto sono consentite solo in forma individuale e non sono consentite gare e competizioni. Sono altresì sospese tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere ludico-amatoriale;
  • sono vietate le sagre e le fiere di comunità. Restano consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale, previa adozione di Protocolli validati
  • sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza; tutte le cerimonie pubbliche si svolgono nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e a condizione che siano assicurate specifiche misure idonee a limitare la presenza del pubblico; nell’ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni; è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza

Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri – 18 ottobre 2020 (in formato pdf)

Allegato al Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri – 18 ottobre 2020 (in formato pdf)

Disposizioni principali contenute nel DPCM 13 ottobre 2020 in vigore dal 14 ottobre al 13 novembre.

MASCHERINE:

  • È fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonché obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi e comunque con salvezza dei protocolli e delle linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande. Sono esclusi: soggetti che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini sotto i 6 anni, i soggetti con patologie e disabilità incompatibili con l’uso della mascherina. Viene inoltre raccomandato l’utilizzo dei dispositivi anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi. È fatto obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e l’igienizzazione costante e accurata delle mani.

SPORT:

  • Per gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra, riconosciuti dal CONI, dal CIP e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali è consentita la presenza di pubblico con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori” all’aperto e 200 al chiuso.
  • Gli sport di contatto sono consentiti solo da parte delle società professionistiche, dalle associazioni e società dilettantistiche riconosciute dal CONI, dal CIP, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi. Sono #vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere amatoriale.

FESTE E CERIMONIE:

  • Restano chiuse le sale da ballo e discoteche, all’aperto o al chiuso, mentre sono permesse fiere e congressi. Sono vietate le feste in tutti i luoghi al chiuso e all’aperto.
  • Restano consentite, con le regole fissate dai protocolli già in vigore, le cerimonie civili o religiose come i matrimoni. Le feste conseguenti alle cerimonie possono invece svolgersi con la partecipazione massima di 30 persone nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti. Nelle abitazioni private è fortemente raccomandato di evitare di ricevere più di 6 persone non conviventi.

RISTORANTI E BAR:

  • Le attività dei servizi di ristorazione sono consentite fino alle 24 con servizio al tavolo e sino alle 21 in assenza di servizio al tavolo. Resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio e la ristorazione con asporto ma con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le 21.

SPETTACOLI:

  • per teatro, cinema, concerti e altri eventi aperti al pubblico resta il limite massimo di 1.000 spettatori all’aperto e di 200 al chiuso in ogni sala.

SCUOLA:

  • Sono sospesi, i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, fatte salve le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, nonché le attività di tirocinio.

Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri – 13 ottobre 2020 (in formato pdf)


!! INFO PER I VIAGGIATORI !!

Per chi rientra da Spagna, Croazia, Grecia e Malta: dal 15 agosto si possono fare i tamponi anche con accesso diretto senza prenotazione:

dalle ore 7 alle ore 13 di tutti i giorni, a partire da sabato 15 agosto, recandosi, muniti di tessera sanitaria magnetica, nelle seguenti sedi:

1) Ospedale di Castelfranco Veneto: via Dei Carpani, entrando direttamente con l’auto dalla portineria;
2) Ospedale di Treviso: 1° piano Ospedale Ca’ Foncello, Padiglione Malattie Infettive;
3) Ospedale di Oderzo: Piano terra, palazzina portineria (area Guardia Medica)
4) Distretto socio-sanitario di Conegliano: via Galvani 4, entrando direttamente con l’auto.
Il test è gratuito.
Non devono fare il tampone le persone che nelle 72 ore antecedenti l’ingresso in Italia lo hanno già effettuato con esito negativo.
Si ricorda che in attesa del tampone e del relativo esito i cittadini devono rimanere in isolamento fiduciario presso la propria abitazione.




Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri – 11 giugno (in formato pdf)

Allegati al Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri – 11 giugno (in formato pdf)


Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 13 giugno (in formato pdf)

Allegato 1 all’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 13 giugno (in formato pdf)

Allegato 2 all’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 13 giugno (in formato pdf)

Allegato 3 all’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 13 giugno (in formato pdf)


Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 4 giugno (in formato pdf)

Allegato 1 all’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 4 giugno (in formato pdf)


Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 23 maggio (in formato pdf)

Allegato 1 all’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 23 maggio (in formato pdf)

Allegato 2 all’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 23 maggio (in formato pdf)


Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri – 17 maggio (in formato pdf)

Allegato al Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri – 17 maggio (in formato pdf)

Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 17 maggio (in formato pdf)

Allegato 1 all’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 17 maggio (in formato pdf)

Allegato 2 all’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale – 17 maggio (in formato pdf)


Modulo di autocertificazione per la circolazione nel territorio e per l’uscita dalle zone in cui vengono applicate le misure d’urgenza per comprovati motivi di lavoro (in formato pdf)


SI RACCOMANDA DI RECARSI PRESSO GLI UFFICI COMUNALI SOLO PER INDEROGABILI URGENZE


PROCEDURA SEMPLIFICATA PER L’AMPLIAMENTO DEI PLATEATICI DI BAR E RISTORANTI

Il Comune consentirà l’ampliamento agevolato degli spazi esterni

Treviso, 13 maggio 2020

Una procedura semplificata per i nuovi plateatici e per l’ampliamento di quelli esistenti. A partire già da domani sarà possibile richiedere l’allargamento degli spazi esterni di bar e ristoranti inviando una semplice e-mail: è questa la misura definita oggi dall’Amministrazione comunale per aiutare le attività trevigiane che si apprestano a rialzare le serrande dopo il periodo di chiusura dovuto all’emergenza Coronavirus. Inoltrando la richiesta con allegata una bozza di disegno del plateatico all’indirizzo plateatici@comune.treviso.it sarà possibile ottenerne, entro 7 giorni, l’accertamento della fattibilità da parte della Polizia Locale di Treviso. In esito alla verifica da parte del Comando sarà consentito, per le richieste di ampliamento, effettuare una comunicazione tramite portale impresainungiorno.gov.it con possibilità di operare immediatamente l’allargamento. Per i nuovi plateatici, invece, dovrà essere fatta richiesta di occupazione di suolo pubblico. In questo caso il Settore Attività Produttive, entro 3 giorni, comunicherà l’autorizzazione.

Una novità riguarda anche le tariffe: nel caso in cui non intervenisse un provvedimento governativo diretto a disciplinare la COSAP, il Comune di Treviso garantirà comunque che le occupazioni di suolo pubblico siano agevolate ferma restando la sospensione del canone per il periodo di lockdown.

«Con questa misura proseguiamo sulla strada del sostegno alle attività trevigiane ma, soprattutto, seguiamo la linea della sburocratizzazione e della semplificazione», afferma il vicesindaco Andrea De Checchi. «In 3 giorni si potrà avere una risposta certa sulla possibilità di posizionare tavolini, sedie e ombrelloni con un semplice disegno e una richiesta inviata via mail. Siamo certi che questo provvedimento sarà di grande aiuto nel processo di ripartenza delle attività di somministrazione di alimenti e bevande e della ristorazione»


DISTRIBUZIONE DELLE MASCHERINE DELLA REGIONE VENETO


ELENCO DEGLI ESERCIZI CHE EFFETTUANO CONSEGNE A DOMICILIO (elenco in aggiornamento):

  • Alimentari Al Casoin VIA GHIRADA 16/A 0422 403383

  • BioSapori Villorba,  Viale della Repubblica, 44,  tel.  0422-484062 

  • Campagna Amica Treviso – Mercato Coperto, Piazza Giustiniani n. 8, Treviso. Per maggiori informazioni clicca qui.

  • Casa del Parmigiano – Treviso, via Palestro, 40 tel. 0422-412028 (consegne a domicilio dentro Mura)

  • CELTIC PUB (PUB, BIRRERIA RISTORANTE), via ROMA 32 – Treviso, 0422-542018

  • Degusto Gastronomia, viale Montegrappa 12 tel. 0422 432153

  • Danesin Gastronomia Treviso, Corso del Popolo 22/24 tel. 0422 540625

  • Gastronomia Da Mauro, via S. Bona Vecchia 20, 0422-235767

  • Gastronomia Emporium zucchello, Via di S. Pelaio, 135, 31100 Treviso TV, tel. 0422-301171  

  • Macelleria Cadavello VIALE CADORNA 18 0422 540309

  • Macelleria Stecca BORGO CAVOUR 4 0422 541764

  • Ortofrutta Contaldo VIA FELTRINA 108/110 0422 231255

  • Ortofrutta Gatto, via Piave 33, 0422-424883 

  • Ortofrutta Tasca PIAZZA DELLA VITTORIA 19 ANGOLO VIA DIAZ 31-33 0422 543890

  • Panificio Dalle Mule VIA MANTIERO 8 0422 230885

  • Spiga d’Oro, viale della Repubblica 193, tel. 0422-308677

  • Super A&O Di San Pelajo, Strada San Pelajo, 127 tel. 0422-305204

  • L.D., Ingrosso frutta e verdura, via Giorgione 57 (Quinto di Treviso), tel. 0422-470405 cell. 349 5979477

  • Antonioli Frutta, Borgo Cavour 105, tel. 0422-545717 

  • Forno Breda, Strada Noalese 23, tel. 0422-230398   

  •  Macelleria Succulenta, Via Santa Bona Nuova 67/A, tel. 0422-231104

  • Panifico Alla Moncia, Via Noalese 101, tel. 0422-435120 

  • Panificio  Nonsolopane, Piazza Pio X 2, tel. 0422 1626899

  • Pizzeria Da Fausta, Via Portico Oscuro 10, tel. 0422 543739 

  • Ortofrutta Ghedin, Viale Montegrappa 62, tel. 0422-230648

  • Panificio Bosco, Viale Montegrappa 66, tel. 0422-230313 

  • Confetteria Flavia, Via Palestro 11, tel. 347 4337518 

  • PASTICCERIA MAX, via Canova n. 10 e Strada Sant’Angelo n. 75, Rif. Lorella Zizzari cell. 329 6276797 

  • KINGRILL Gastronomia/Rosticceria, viale Monfenera 33, 0422-261270 cell. 348-2882668 / 349-4468676

  • Latteria Sant’Andrea Società Agricola Cooperativa, Via Ugo Bassi n. 9, Treviso, Tel. 0422-870123 – Fax 0422-871798

  • La tua Bottega di Pozzobon Maurizio, Via Cisole n. 5, tel. 348-7638073

  • Gastronomia Albertini, Via Tommaso da Modena n. 13, Treviso, tel. 0422-56230

  • Osteria Perbacco, piatti tipici veneti, Via Cisole n. 13, Treviso, tel. 347 3213735 – 339 1126500


La rete di assistenza attivata nel Comune di Treviso è rivolta in modo particolare alle persone sole in oggettiva difficoltà.
In questo difficile periodo chi si trova in particolari situazioni di bisogno può chiamare l’UFFICIO ASSISTENZA del COMUNE DI TREVISO dalle 9.00 alle 12.30 dal lunedì al venerdì ai seguenti recapiti:
0422 658531 – 0422 658766 – 0422658363.



SPORTELLI SOSTEGNO ALLA POPOLAZIONE 

IL PUNTO DI ASCOLTO ONLINE dell’Università di Padova

  • Una LINEA TELEFONICA (049 8276496) aperta dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19, per coloro che non amino troppo la tecnologia, che non abbiano disponibilità di strumenti quali pc, tablet, connessione internet ecc. Telefonicamente, si potranno sostenere consulenze con le modalità descritte per la forma via skype.
  • Uno sportello ONLINE aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19. E’ possibile inviare una email a emergenza.psicologionline.dpss@unipd.it, descrivendo in poche parole la propria richiesta e i propri bisogni lasciando il proprio numero di telefono e contatto Skype.

Il NUMERO VERDE 800 33 43 43 del Servizio “InOltre”, attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7


Link a News Contarina

Coronavirus: indicazioni per la gestione dei rifiuti per le persone positive o in quarantena

Data ultima modifica: 19/10/2020


Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 18 ottobre Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 18 ottobre
Allegato al Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 18 ottobre Allegato al Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 18 ottobre
Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 13 ottobre Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 13 ottobre
Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 6 luglio Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 6 luglio
Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 6 luglio Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 6 luglio
Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 11 giugno Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 11 giugno
Allegati al Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 11 giugno Allegati al Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 11 giugno
Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 13 giugno Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 13 giugno
Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 13 giugno Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 13 giugno
Allegato 2 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 13 giugno Allegato 2 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 13 giugno
Allegato 3 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 13 giugno Allegato 3 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 13 giugno
Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 4 giugno Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 4 giugno
Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 4 giugno Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 4 giugno
Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 23 maggio Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 23 maggio
Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 23 maggio Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 23 maggio
Allegato 2 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 23 maggio Allegato 2 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 23 maggio
Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 17 maggio Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 17 maggio
Allegato al Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 17 maggio Allegato al Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri - 17 maggio
Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 17 maggio Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 17 maggio
Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 17 maggio Allegato 1 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 17 maggio
Allegato 2 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 17 maggio Allegato 2 all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale - 17 maggio
Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 46 del 04 maggio 2020 Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 46 del 04 maggio 2020
Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 44 del 3 maggio 2020 Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 44 del 3 maggio 2020
Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 43 del 27 aprile 2020 Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 43 del 27 aprile 2020
Ordinanza – Emergenza epidemiologica da virus COVID-19 - Approvazione piano contenente le condizioni per consentire lo svolgimento dell’attività mercatale di vendita di generi alimentari ai sensi dell’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n.37 del 3 aprile 2020 Ordinanza – Emergenza epidemiologica da virus COVID-19 - Approvazione piano contenente le condizioni per consentire lo svolgimento dell’attività mercatale di vendita di generi alimentari ai sensi dell’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n.37 del 3 aprile 2020
Allegato all'ordinanza - piano mercati Allegato all'ordinanza - piano mercati
Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 40 del 13 aprile 2020 Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 40 del 13 aprile 2020
D.P.C.M. 26 aprile 2020 D.P.C.M. 26 aprile 2020
D.P.C.M. 10 aprile 2020 D.P.C.M. 10 aprile 2020
Ordinanza del Sindaco di Treviso Ordinanza del Sindaco di Treviso
Ordinanza Regione Veneto 3 aprile 2020 Ordinanza Regione Veneto 3 aprile 2020
D.P.C.M. 1 aprile 2020 D.P.C.M. 1 aprile 2020
D.P.C.M. 22 marzo 2020 D.P.C.M. 22 marzo 2020
D.P.C.M. 11 marzo 2020 D.P.C.M. 11 marzo 2020
D.P.C.M. 9 marzo 2020 D.P.C.M. 9 marzo 2020
D.P.C.M. 8 marzo 2020 D.P.C.M. 8 marzo 2020
Dieci comportamenti da seguire Dieci comportamenti da seguire
DODICI SUGGERIMENTI DELLA FMSI PER EVITARE LA DIFFUSIONE DEL CORONAVIRUS NEGLI IMPIANTI SPORTIVI DODICI SUGGERIMENTI DELLA FMSI PER EVITARE LA DIFFUSIONE DEL CORONAVIRUS NEGLI IMPIANTI SPORTIVI