Il maestro Andrea Marcon nominato organista titolare e conservatore dell’organo rinascimentale di Santa Caterina.

 

Andrea Marcon, musicista Trevigiano di fame nazionale e internazionale che nel 2012 ha anche diretto Berliner Philharmoniker a Berlino in un programma interamente dedicato a Vivaldi., è stato nominato ufficialmente organista titolare e conservatore dell’organo che si trova nell’ex Chiesa di Santa Caterina dal 1998, oggetto di visita da parte di studiosi e utilizzato per numerosi concerti.

L’assegnazione ha finalità di tutela e di valorizzazione di questo prezioso strumento realizzato da Francesco Zanin in stile rinascimentale, sul modello dello strumento esistente nel Duomo di Valvasone.

“Un grande regalo che la città di Treviso fa a se stessa. Il maestro Marcon è tra i più prestigiosi direttori d’orchestra e musicisti a livello internazionale dichiara l’assessore alla cultura Luciano FranchinDa oggi sarà anche una presenza importante per la cultura musicale della nostra città e di questo lo ringrazio caldamente”.

Curriculum vitae

Andrea Marcon, musicista trevigiano, è nato a Treviso il 6 febbraio 1963. A 7 anni ha iniziato gli studi musicali. A soli 11 anni era voce bianca solista nel Duomo di Treviso divenendone poi a 17 anni l’organista principale fino al 1983.

Conclusi brillantemente gli studi presso il conservatorio di Castelfranco Veneto si trasferiva nel 1983 a Basilea diplomandosi nel 1987 in organo, clavicembalo e musica barocca presso la Schola Cantorum Basiliensis, l’istituto più prestigioso per l’insegnamento della musica antica.

Sui insegnanti sono stati Vanni Ussardi, Jean Claude Zehnder, Luigi Ferdinando Tagliavini, Harald Vogel, Ton Koopman, Jesper Christensen e per la direzione Hans Martin Linde.

Vinceva in quegli anni anche importanti concorsi internazionali di organo e clavicembalo (Bruges, Innsbruck, Bologna) che gli permettevano di iniziare una intensa carriera solistica che lo a portato in breve tempo ad esibirsi come solista in tutta Europa, in Asia e negli Stati Uniti.

Nel 1981 era l’ideatore e dava l’impulso iniziale alla nascita dei Sonatori de la Gioiosa Marca, ensemble con cui a collaborava per 16 anni.

Nel 1989 ideava e dirigeva per venticinque anni in veste di direttore artistico il Festival Organistico Internazionale Città di Treviso grazie al quale riusciva a far promuovere il restauro degli organi storici di San Gregorio, San Gaetano, San Leonardo, Santa Maria dei Battuti e la costruzione del nuovo organo in stile rinascimentale di Santa Caterina.

Nel 1997 era inoltre l’ideatore di ECHO – Europae Civitatis Historicorum Organorum ( European Cities of Historic Organs): un gemellaggio culturale europeo con le città di Innsbruck, Lisbona, Roskilde, Saragozza, Tolosa, Alkmaar, Fribourg, Bruxelles, Freiberg. Sempre nel 1997 fondava l’Orchestra Barocca di Venezia ed iniziava l’attività di direttore

d’orchestra approfondendo soprattutto il repertorio operistico del ‘600 e ‘700. In particolare si ricordano la direzione musicale di opere teatrali barocche quali Alcina, Ariodante, Siroe di Haendel; Tito Manlio, Fida Ninfa, Catone in Utica, Atenaide, Orlando Furioso di Vivaldi; La Clementina di Boccherini; Olimpiade di Cimarosa e di Galuppi; Orione, Giasone, Calisto di Cavalli; Orfeo di Monteverdi; Medèe di Charpentier; Idomeneo di Mozart.

Seguivano importanti contratti discografici con la Sony e con la Deutsche Grammophon. Ha inciso più di 50 CD, registrazioni che spesso hanno ottenuto i più importanti riconoscimenti della critica quali il “Premio Internazionale del Disco Vivaldi per la Musica Antica Italiana” della Fondazione Cini di Venezia, il “Diapason d’Or” francese, l’ECHO PREIS tedesco, il premio olandese EDISON e per cinque volte il Premio della Critica Discografica Tedesca .

Recentemente, 2015, si ricorda la Nomination ai Grammy Awards dell’Academy di Los Angeles per il CD dedicato a Nicola Porpora, solista Philippe Jaroussky. Ha inoltre ricevuto il prestigioso Premio Lirico Campoamor della critica musicale spagnola per la migliore direzione musicale della stagione 2009/2010 per l’Ariodante di Haendel diretto al Teatro dell’Opera di Oviedo nel dicembre 2009.

Ha diretto nelle più’ prestigiose sale concertistiche d’Europa, Stati Uniti ed Asia (ai Proms della Royal Albert Hall e al Barbicane di Londra, Festival di Salisburgo, Konzerthaus Berlino, Gewandhaus Lipsia, Concertgebouw Amsterdam, Theatre du Chatelet Parigi, Konzerthaus e Musikverein di Vienna, Tonhalle Zurigo, Kyoi Hall Tokyo, Carnegie Hall, Alice Tully Hall-Lincoln Center di New York, Palau de la Musica di Barcellona e Valencia, etc ). In veste di direttore ospite è stato inoltre invitato dalla Mahler Chamber Orchestra, dall’Orchestra Sinfonica delle radio nazionali tedesche WDR di Colonia, NDR di Hannover, HR di Francoforte, RSB di Berlino, Orchestra Filarmonica di Essen, Orchestra Filarmonica di Brema, Orchestra Filarmonica da Camera della Radio Olandese, Orchestra della Città di Granada, Real Filarmonica de Galicia, Orchestra Sinfonica del Principato delle Asturie , Orchestra da Camera di Potsdam/Berlino, Orchestra da Camera di Ginevra, Orchestra Sinfonica di Lucerna, Orchestra Mozarteum di Salisburgo, Camerata Salzburg, Orchestra Sinfonica di Montecarlo, Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Danese.

Nel 2012 l’Orchestra Sinfonica della Citta’ di Granada l’ha nominato direttore artistico. La sua attività di direttore d’orchestra ha ricevuto i riconoscimenti più ambiti: nell’ottobre 2012 e’ stato invitato dai Berliner Philarmoniker a dirigere tre concerti nell’ambito della loro stagione musicale, nel 2014 ha debuttato con Ariodante di Haendel al Festival di Aix e nel 2015 ha debuttato a Monaco dirigendo la Bayrisches Rundfunk Sinfonieorchester. Nell’estate 2015 ha inoltre diretto al Festival di Aix en Provence la serata inaugurale con l’ Alcina di Haendel.

Docente appassionato di organo e clavicembalo ha tenuto seminari e corsi di perfezionamento in tutta Europa, in Giappone, Corea e per le Università e Accademie Superiori di Musica di Tolosa, Parigi, Helsinky, Amburgo, Lubecca, Amsterdam, Malmoe, Karlsruhe, Copenhagen, per il Royal College of Organists di Londra e le Università di Goteborg e Birmingham. E’ stato inoltre invitato più volte a far parte della giuria dei concorsi internazionali a Lipsia, Norimberga, Tolosa, Alkmaar, Bruges, Tokyo, Amburgo (NDR) e Dublino. Parla correntemente cinque lingue.

E’ titolare della cattedra di organo, clavicembalo e musica d’insieme presso Schola Cantorum Basiliensis/ Università di scienze applicate / Accademia di Musica di Basilea.

 

Andrea Marcon

Data ultima modifica: 22/12/2015