PAOLA BONIFACIO È IL NUOVO MANAGER DEI MUSEI CIVICI DI TREVISO

Avrà il compito di promuovere il patrimonio artistico e rafforzare il turismo culturale in città

Treviso, 4 luglio 2019

Paola Bonifacio è il nuovo Manager dei Musei Civici di Treviso.

Attuale conservatrice della Pinacoteca Alberto Martini di Oderzo per Fondazione Oderzo Cultura, Paola Bonifacio ha una solida e ampia formazione in ambito artistico: è laureata in Conservazione dei Beni Culturali all’Università di Udine e ha una specializzazione in Archeologia e Storia dell’arte moderna e contemporanea conseguita all’Università degli Studi di Siena.

Autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, articoli e saggi d’arte, Bonifacio è stata inoltre Consulente della Rai per il Friuli Venezia Giulia ideando soggetti e sceneggiature per documentari e programmi televisivi di Rai Storia.

Ha inoltre pubblicato con la casa editrice Metamorfosi il libro “Il delitto Winckelmann. La tragica morte del fondatore dell’archeologia moderna”.

L’alta specializzazione per la promozione del patrimonio museale avrà il compito di rafforzare il turismo culturale con progetti di grande respiro che valorizzino il patrimonio museale, delineare un progetto espositivo per ogni museo con complementarietà tra la valorizzazione delle collezioni permanenti e l’ideazione di mostre temporanee, dialogare con le altre realtà museali e fondazioni per consolidare attività promozionali sinergiche, e ideare forme di comunicazione culturale innovative.

«Paola Bonifacio vanta un curriculum di primissimo livello e una grande esperienza maturata non solo nella vicina Oderzo ma anche a livello internazionale avendo partecipato all’International Visitor Program curato dal Dipartimento di Stato americano e dedicato all’arte», le parole del sindaco Mario Conte. «Sarà sicuramente una risorsa importantissima per la promozione del patrimonio museale cittadino».

«Già nelle prossime settimane inizieremo a lavorare insieme», commenta l’assessore ai Beni culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti. «Andremo infatti a programmare un piano strategico volto a promuovere le tante meraviglie ospitate dai nostri Musei, lavorando in un’ottica di turismo esperienziale in cui i musei devono essere al centro dell’offerta culturale cittadina, anche offrendo nuovi servizi e esperienze».


Data ultima modifica: 05/07/2019