Veneto ADAPT

Il progetto europeo LIFE Veneto ADAPT vuole migliorar, a livello regionale, le capacità di rispondere ai cambiamenti climatici, in particolar modo a quelli legati al rischio idrogeologico attraverso diverse iniziative che si svilupperanno nell’area del Veneto centrale coinvolgendo le città di Padova, Vicenza, Treviso, l’area Metropolitana di Venezia e l’Unione dei Comuni del Medio Brenta.

Attività ed obiettivi

  1. Sviluppo di un sistema coordinato che includa anche un sistema di governance tra le varie città e tra i diversi livelli di governo locale ( regione, provincie, comuni, consorzi gestione acque etc) , per adottare strategie comuni e condivise  volte ad  affrontare e a prevenire le conseguenze dei cambiamenti climatici.
  2. realizzazione di un inventario delle  situazioni di vulnerabilità e  dei rischi relativi ai cambiamenti climatici nell’area del Veneto centrale.
  3. Sviluppo di una serie di misure di adattamento ai cambiamenti climatici e loro integrazione nel Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile ( PAES) per convertirlo nel Piano d’Azione per l’Energia ed il Clima (PAESC) , nei Piani Urbanistici l’integrazione con i temi della gestione delle aree verdi e della gestione delle acque;
  4. redazione di linee guida regionali per gestire l’adattamento ai cambiamenti climatici nei piani e programmi;
  5. opere di ristrutturazione di alcuni canali per  migliorarne le prestazioni

 

Parternariato:

  • Comune di Padova (capofila)
  • Associazione Coordinamento Agende 21 locali Italiane
  • Città Metropolitana di Venezia
  • Università IUAV di Venezia
  • Sogesca Srl
  • Comune di Treviso
  • Unione dei Comuni del medio Brenta
  • Comune di Vicenza

 

Veneto ADAPT per Treviso

Grazie al progetto il comune potrà:
1) predisporre il piano esecutivo per la ristrutturazione e la rinaturalizzazione del Rio Fuin. L’obiettivo è migliorarne le capacità ricettive consentendo un maggior flusso delle acque a monte così da arginare l’annoso problema degli allagamenti nella zona di Via Ghirada in caso di forti piogge.
2) procedere alla riqualificazione idraulica del Canale delle Convertite, nella sua parte coperta, per liberarlo dalle radici degli alberi che ne hanno invaso la sede rendendo difficoltoso il flusso delle acque.
3) convertire il piano d’Azione per l’Energia Sostenibile ( PAES) nel piano d’azione per l’energia e il clima ( Paesc) che contiene obiettivi ed azioni di prevenzione così da preparare la città alle conseguenze dei cambiamenti climatici.

Budget

Il budget totale del progetto è di € 2.933.134 di cui € 1.478.586 finanziati dall’Unione Europea. La quota di finanziamento UE per Treviso è pari ad € 209.506,00

 

Durata del progetto:

luglio 2017- marzo 2021

 

Coordinamento tecnico progetto:

Settore Ambiente
e-mail: ambiente@comune.treviso.it; tel.: 0422.658253

 

Per informazioni: Servizio politiche comunitarie –  smart city:
e-mail: politiche.comunitarie@comune.treviso.it; tel.: 0422.658243-280


Data ultima modifica: 04/10/2018